×

Nonna gioca al casinò: nipote morto in macchina

In Usa una nonna negligente ha lasciato il nipote nella macchina, ritrovandolo morto al suo ritorno dal casinò. La 50enne sconterà 17 anni in carcere.

bimbo morto

La nonna aveva pensato bene di lasciare il nipote di 5 anni Maddox nella macchina, senza aria condizionata, mentre lei era dentro al casinò a giocare, ma lo ha ritrovato 6 ore dopo morto per asfissia. La 50enne è stata accusata di omicidio di secondo grado e dovrà scontare 17 anni di carcere.

Dovrà pagare anche le spese funebri per il bambino.

Nonna al casinò: morto nipote in macchina

Ad Harrah, In Oklahoma (Usa) una nonna a cui era stato affidato dai genitori il nipote di 5 anni ha ritrovato il piccolo morto in maccina, dopo aver trascorso 6 ore nel casinò a giocare, pensando che stesse bene.

Il piccolo Maddox Ryan Durbin è stato ritrovato dalla 50enne senza vita, morto per asfissia e per il caldo.

A lanciare l’allarme però sono stati dei passanti che hanno visto la scena, ma all’arrivo dei soccorsi il bimbo era già morto.

Nonna negligente

1.JiBnMqyl6SIl piccolo le era stato affidato dai genitori e avrebbe dovuto prendersi cura di lui, ma le autorità lo hanno trovato in condizioni disumane.

Per questo motivo la 50enne è stata condannata per omicidio di secondo grado a 17 anni di carcere, con l’accusa di negligenza infantile. Inoltre, dovrà pagare le spese funebri del nipote.

Intanto su Facebook gli amici e conoscenti della famiglia hanno creato una pagina per ricordare Maddox: un bambino solare, dolce e che amava i supereroi. La nonna dopo esser stata interrogata ha confessato di aver fatto un gesto orrendo, ma che non pensava di poter uccidere il nipote.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora