×

Coronavirus, Oms: “America si prepari a gestire focolai per 2 anni”

Condividi su Facebook

L'America dovrà affrontare focolai di coronavirus per i prossimi due anni: l'allarme è stato lanciato dall'Oms.

coronavirus-oms-america

La direttrice dell’ufficio Panamericano dell’Oms (Paho), Carissa Etienne ha affermato che in assenza di trattamenti efficaci o di un vaccino contro il coronavirus ampiamente disponibile, si prevede che l’America dovrà gestire l’epidemia fino al 2022.

Coronavirus: Oms: “America lo gestirà per 2 anni”

Secondo l’Organizzazione il continente americano dovrà infatti fare i conti con focolai ricorrenti che potrebbero essere intervallati da periodi di trasmissione limitata dell’infezione. La rappresentante ha poi aggiunto che per i leader politici è giunto il momento di superare le divisioni e i confini geografici per dare una risposta commisurata a quella che ha definito una crisi senza precedenti.

Attualmente, ha spiegato, esiste una trasmissione diffusa nella maggior parte dell’America centrale e in Sud America nel fine settimana del 21-22 giugno 2020 il Brasile ha superato un milione di casi positivi.

Si è così allineato agli Stati Uniti come unico altro paese al mondo con casi a sei cifre. Per quanto riguarda i Caraibi la situazione è migliore ma con punti caldi al confine di Haiti e della Repubblica Dominicana.

Invitando ad essere realistici sul futuro, la Etienne ha dichiarato che tutti dovranno adattarsi ad un nuovo modo di vivere dando priorità all’individuazione tempestiva di casi sospetti, ai test di laboratorio, alla tracciabilità dei contatti e alla quarantena.

Solo con una strategia mirata e sostenibile per il controllo del coronavirus sarà infatti possibile dare una risposta efficace e tempestiva.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.