×

New York, un uomo cammina e parla con un coltello in testa

Condividi su Facebook

Sembra la scena di un film horror, ma è la realtà: i newyorkesi di Harlem hanno visto un uomo camminare con un coltello nella testa. Il video shock.

New York, un uomo gira e parla con un coltello in testa

Un uomo con un coltello in testa parla e cammina: è la scena shock a cui hanno assistito alcuni passanti di Harlem, il quartiere afroamericano di New York. Secondo quanto riferito da chi si trovava in zona, l’uomo sembrava non curarsi dell’arma conficcata nella sua testa.

Nel video, si vede la presenza di un’ambulanza giunta a soccorrerlo.

Visualizza questo post su Instagram

It’s going to be a crazy summer

Un post condiviso da Publisher / Marketing (@fresh20s) in data: 23 Giu 2020 alle ore 10:30 PDT

Ha un coltello in testa: uomo parla normalmente

L’uomo con la lama nella testa è Roberto Perez, di 36 anni. Perez, originario del Bronx, avrebbe partecipato a un rissa.

In quel frangente, gli sarebbe stata conficcata una mannaia nella testa. Eppure, i passanti sono colpiti dalla sua freddezza: “Sembrava non lo sentisse nemmeno” ha detto un testimone al quotidiano locale New York Post. Non solo: la canotta dell’uomo era intrisa di sangue, ma neanche questo sembrava turbarlo. “È stato pugnalato alla testa, questo è pazzo” urla un altro uomo che si è trovato davanti la scena bizzarra.

Le cause del litigio e il ferimento dell’uomo

Gli agenti stanno lavorando per ricostruire la dinamica dell’incidente. Secondo alcuni testimoni, il 36enne stava maltrattando la sua compagna quando gli ha conficcato la lama. Stando ad altre versioni, la lite avrebbe riguardato due uomini per ragioni legate alla relazione con la donna. L’incidente sarebbe accaduto a mezzogiorno di martedì 24 giugno fra la Esast 125th Street e la Lexington Avenue: lo hanno riferito le autorità.

Sebbene il video lasciasse intendere una grave ferita, l’uomo – ricoverato all’ospedale di Harlem – non è in pericolo di vita: la lama, infatti, non avrebbe penetrato il suo cranio. Ora Perez è ricoverato in condizioni stabili.

Marco Grieco, lucano classe 1987, è giornalista. Archeologo di formazione, è cresciuto a pane e giornalismo. Ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Si occupa di inchieste sociali e politica estera, ma non disdegna la cultura e i temi pop. Curioso, ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, dove ama dare occhi e voce alle notizie nel mondo. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Marco Grieco

Marco Grieco, lucano classe 1987, è giornalista. Archeologo di formazione, è cresciuto a pane e giornalismo. Ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Si occupa di inchieste sociali e politica estera, ma non disdegna la cultura e i temi pop. Curioso, ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, dove ama dare occhi e voce alle notizie nel mondo. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.