×

Coronavirus, nuovo focolaio a Melbourne: colpa di un accendino?

Alla base del nuovo focolaio di Coronavirus a Melbourne ci sarebbe un accendino. Gli aggiornamenti.

coronavirus focolaio melbourne
Coronavirus, nuovo focolaio a Melbourne

In tempi di pandemia da Covid anche il più banale dei gesti può comportare un rischio, importante, per la salute pubblica. Potrebbero averlo capito, a care spese, gli abitanti di Melbourne, Australia, ove si sta registrando l’espansione di un nuovo focolaio da Coronavirus.

Secondo quanto ricostruito dalle cronache locali, infatti, il contagio sarebbe partito dallo scambio di un accendino tra diversi impiegati di un albergo.


Per questo motivo, i vertici governativi della città australiana stanno pensando a misure restrittive da lockdown.

Solo nella giornata di sabato 27 giugno, infatti, sono stati identificati 49 casi di Covid-19, il numero più alto dallo scorso aprile.

Coronavirus, nuovo focolaio a Melbourne

Secondo le autorità sanitarie dello stato di Victoria, Australia, il nuovo focolaio di Coronavirus non farebbe temere la cosiddetta ‘seconda ondata’. Il premier Daniel Andrews, comunque, ha annunciato che sta considerando se chiedere ai cittadini di restare a casa nei prossimi giorni.

Nel resto dell’Australia, invece, il Coronavirus sembrerebbe quasi del tutto sparito.

Il Premier Andrews, comunque, in riferimento al nuovo focolaio di Covid a Melbourne, scaturito probabilmente per lo scambio di un accendino, tranquillizza i cittadini. I dipendenti dell’albergo, centro del nuovo cluster australiano, mantenevano la distanza: “Ma si sono passati l’accendino”. Inoltre, ha spiegato anche come gli stessi colleghi: “Sono andati in macchina assieme, stando quindi molto più vicini tra loro di quanto sia auspicabile”.

Contents.media
Ultima ora