×

Non indossa la mascherina, guardia giurata gli spara e uccide

Condividi su Facebook

La guardia giurata ha puntato la pistola ed ha sparato senza pietà verso un uomo che non aveva la mascherina. Complice la moglie.

guardia giurata mascherina

Una guardia giurata ha sparato una persona che non indossava la mascherina. La vicenda è accaduta in un market a Los Angeles, in California. Intanto continuano ad aumentare i casi di coronavirus nella contea.

Guardia uccide cliente senza mascherina

Ha prima discusso con il cliente che è entrato nel negozio senza mascherina, poi lo ha ucciso.

Questa la storia di Umeir Corniche Hawkins, la guardia giurata di 38 anni che è stato arrestato con l’accusa di omicidio dopo aver ucciso Jerry Lewis, 50enne di un market in California.

Secondo una prima ricostruzione la guardia avrebbe colpito il 50enne dopo aver discusso, in quanto non indossava la mascherina. Il sindaco di Los Angeles Eric Garcetti, alla luce dell’impennata dei casi che ha visto protagonista la città, ha reso obbligatorio l’uso di mascherine per le persone di età superiore ai due anni, al fine di “contribuire a fermare la diffusione” del coronavirus.

Dopo la discussione, Lewis si è allontanato ed il 38enne ha preso la pistola e lo ha ucciso.

In manette anche la moglie

Anche la moglie della guardia giurata è finita in manette, in quanto avrebbe teso al marito la pistola, incitandolo a sparare. La donna era già stata condannata nel 2013 per aggressione. Per l’uomo la condanna è fino a 50 anni di carcere. A sua moglie, invece, toccherebbero 3 anni di reclusione.


Il coronavirus a Los Angeles

Los Angeles è una delle contee più colpite della California per coronavirus. Dopo l’impennata di nuovi casi, il governatore Gavin Newsom ha annunciato la chiusura obbligata di bar in altre sei città che avrebbero dovuto riaprire il 12 giugno.

Tra le città troviamo Fresno, Imperial, San Joaquin e Tulare. Solo consigliata, invece, la chiusura per Contra Costa, Riverside, Sacramento, San Bernardino, Santa Barbara, Santa Clara, Stanislaus e Ventura.

Vive a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Ha una laurea in arti visive, musica e spettacolo, un master in giornalismo e comunicazione ed uno in organizzazione e promozione di Festival ed eventi musicali. Ha studiato canto e pianoforte, incidendo un album e partecipando a premi nazionali come il Premio Mia Martini. Appassionata di spettacolo, televisione e musica italiana, da anni segue il Festival di Sanremo nonché manifestazioni sul territorio concernenti le arti visive.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
mikepz
10 Luglio 2020 20:29

per curiosità, è un bianco? se lo è, dovrebbe essere considerata l’aggravante razziale nel delitto


Contatti:
Annalibera Di Martino

Vive a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Ha una laurea in arti visive, musica e spettacolo, un master in giornalismo e comunicazione ed uno in organizzazione e promozione di Festival ed eventi musicali. Ha studiato canto e pianoforte, incidendo un album e partecipando a premi nazionali come il Premio Mia Martini. Appassionata di spettacolo, televisione e musica italiana, da anni segue il Festival di Sanremo nonché manifestazioni sul territorio concernenti le arti visive.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.