×

Sindaco di Seul, l’ultimo messaggio: “Mi scuso con tutti”

Condividi su Facebook

Prima di lasciare la propria abitazione Il sindaco di Seul Park Won-soon aveva lasciato un biglietto di scuse.

Il sindaco di Seul Park Won-soon è trovato senza vita dopo che la figlia aveva denunciato la scomparsa. Prima di lasciare la propria abitazione, l’uomo aveva lasciato un biglietto di scuse.

Biglietto di scuse

Mi scuso con tutti e ringrazio tutti coloro che hanno fatto parte della mia vita”.

Sono queste le parole scritte da Park Won-Soon su un biglietto lasciato nella propria abitazione prima di sparire. Un elemento che sembrerebbe quindi rafforzare l’ipotesi che il sindaco di Seul si sia suicidato.

Scomparso attorno alle ore 14 del 9 luglio, a dare l’allarme era stata la figlia, che non riusciva a contattarlo e che aveva anche fatto riferimento ad un biglietto del padre con “parole simili a un testamento”.

Dopo alcune ore di ricerca il corpo di Park Won-soon è stato rinvenuto senza vita e vi sono ancora dubbi sulle motivazioni alla base di questo gesto. Tra le ipotesi il vaglio, il fatto che qualche giorno fa il sindaco di Seul era stato accusato di presunte molestie sessuali da parte di una sua ex segretaria. Al momento, comunque, si tratta solo di ipotesi e proseguono le indagini in merito.



In carica dal 2001, Park Won-soon era giunto al suo terzo mandato. Soltanto qualche giorno fa, inoltre, in qualità di membro del Partito democratico liberale del presidente Moon Jae-in, aveva presentato un piano per ridurre l’inquinamento, con l’intento di rendere Seul una città ecologica entro il 2050.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.