×

Marinai positivi al Covid in Argentina: mistero in mare

Condividi su Facebook

Mistero in Argentina, dove 57 marinai a bordo di un peschereggio sono risultati positivi al covid. Da oltre un mese non sbarcavano a terra.

marinai positivi covid argentina
marinai positivi covid argentina

In Argentina è un giallo il caso dei 57 marinai risultati positivi al Covid dopo aver trascorso 35 giorni in mare. I tamponi effettuati avevano escluso la presenza del virus per l’intero equipaggio prima di lasciare il porto. Ora sono due i marinai ricoverati in ospedale.

Si attendono gli esiti dei test effettuati sui membri negativizzati.

57 marinai positivi al Covid: giallo in Argentina

Sul peschereccio a strascico Echizen Maru, al lavoro nelle acque dell’Argentina, sono risultati positivi al covid 57 dei 61 membri dell’equipaggio. Un caso davvero misterioso, visto che il peschereccio si trovava isolato in mare da 35 giorni e i tamponi avevano confermato la negatività al virus di ogni membro prima della partenza dal porto.

Una volta accusati i primi sintomi del coronavirus, l’intero equipaggio aveva passato 14 giorni di quarantena preventiva (la stessa a cui saranno sottoposti, in Italia, i passeggeri rientrati a Lamezia da Londra) in un hotel della città di Ushuaia. Una volta negativizzati però alcuni membri presentavano condizioni di salute più gravi.

Immediato il trasporto in ospedale per due marinai. “È difficile stabilire le modalità di infezione dell’equipaggio, considerando che per 35 giorni non hanno avuto contatti con terra asciutta“, ha dichiarato Alejandra Alfaro, direttore dell’assistenza sanitaria di base a Tierra del Fuego.

Una squadra stava esaminando la cronologia dei sintomi nell’equipaggio per stabilire la cronologia del contagio”, ha dichiarato in seguito.

Mistero da risolvere

Leandro Ballatore, capo del dipartimento di Malattie Infettive dell’ospedale Regionale di Ushuaia dichiara che si tratta di un caso “che sfugge a qualsiasi descrizione nelle pubblicazioni, perché un periodo di incubazione così lungo non è stato descritto da nessuna parte”.

Non possiamo ancora spiegare come sono comparsi i sintomi”, ha proseguto Ballatore.

L’equipaggio è stato messo in isolamento a bordo della nave ed è tornato al porto di Ushuaia, ma la storia resta un vero mistero”.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.