×

Coronavirus, isolato un campeggio in Spagna: 250 turisti bloccati

Sono 250 i turisti isolati in un campeggio a Zarautz, nei Paesi Baschi. C'è il rischio che abbiano contratto il coronavirus. Cosa sappiamo.

Coronavirus, isolato un campeggio in Spagna: 250 i turisti bloccati

Si teme un nuovo focolaio di coronavirus in un campeggio a Zarautz, in Spagna, dove 250 turisti sono rimasti bloccati in attesa di un tampone. È quanto hanno riferito i funzionari sanitari accorsi nel campeggio Talai Mendi. Per ora a nessuno è concesso di uscire.

Il coronavirus blocca i turisti in campeggio in Spagna

L’allarme nel parco da camping nei Paesi Bassi è scattato dopo che due turisti sono risultati positivi al Covid-19. Le autorità sanitarie hanno, così, isolato la zona.

Tutti i campeggiatori sono stati isolati all’interno, in attesa di ricevere un tampone. Secondo le autorità sanitarie locali, si sta procedendo ai tamponi di tutti i turisti: i primi risultati potrebbero arrivare in poche ore. Intanto gli agenti di polizia si stanno assicurando che nessuno esca o entri dalla struttura. A seconda dell’esito, i turisti avranno così la possibilità di scegliere se tornare a casa o rimanere all’interno del campeggio per un periodo di quarantena fra una e due settimane.

In Spagna il coronavirus torna a far paura

Da quando il lockdown è stato allentato, in Spagna sono scoppiati oltre 70 focolai. La Generalitat ha, pertanto deciso, di procedere a un isolamento a macchia di leopardo, per le città interessate. Lleida e altri sette comuni catalani sono stati travolti da un focolaio incontrollato, eppure il Tribunale non ha concesso il lockdown: la riteneva una misura troppo sproporzionata. In altre zone del Paese, la situazione si sta inasprendo. In Andalusia, a causa di un focolaio, il governo regionale ha disposto l’obbligo di mascherine, persino in spiaggia e in piscina. Ai trasgressori della norma è imputabile una multa da cento euro. Anche le veglie funebri hanno subito delle restrizioni, passando da 60 a 25 persone all’aperto e da 30 a 10 persone al chiuso.

Dopo una prima ondata impegnativa con un record di decessi, ora la Spagna sta registrando numeri in ascesa.

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Grieco

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora