×

Morta suicida la pattinatrice Ekaterina Alexandrovskaya: aveva 20 anni

Morta suicida in Russia Ekaterina Alexandrovskaya, pattinatrice di 20 anni che a febbraio aveva annunciato il ritiro.

Ekaterina Alexandrovskaya

È morta Ekaterina Alexandrovskaya, ex campionessa di pattinaggio artistico australiana, ma dalle chiare origini russe. Come riferito dal Sun, la ragazza, di soli 20 anni, si è suicidata lanciandosi dalla finestra di un palazzo a Mosca. Nello specifico l’episodio sarebbe avvenuto nella notte tra il 17 e il 18 luglio, e sarebbe stato innescato anche da un livello alcolemico decisamente alto.

Prima dell’estremo gesto la Alexandrovskaya ha lasciato un messaggio d’addio per i suoi cari. Sulla sua morte è stata aperta un’indagine che dovrà accertare la reale dinamica dei fatti.

Morta Ekaterina Alexandrovskaya

Ekaterina Alexandrovskaya era nata a Mosca il 1° gennaio del 2000, ma nel 2017 (due anni dopo la morte del padre) aveva preso la cittadinanza australiana.

Con il nuovo passaporto ha avuto la possibilità di disputare le principali competizioni sportive. L’apice della sua carriera è stata la partecipazione ai Giochi Olimpici del 2018 dove chiuse in 18esima posizione con Harley Windsor. Mentre nei Mondiali si è classificata due volte al 16° posto. Nella sua carriera c’è anche la medaglia d’oro dei campioni del mondo juniores di pattinaggio artistico, nel 2017.

Lo scorso febbraio, a causa di problemi fisici aveva annunciato il ritiro e potrebbe esserci proprio questo fattore dietro il suo suicidio, anche se tutto le ipotesi ora dovranno essere confermate dalle indagini.

Su Instagram Harley Windsor, il pattinatore che faceva coppia con la Alexandrovskaya, ha scritto: “L’intesa che avevamo raggiunto durante la nostra collaborazione è qualcosa che non potrò mai dimenticare e che mi terrà sempre vicino al cuore”.

Contents.media
Ultima ora