×

Coronavirus, record di casi a livello internazionale: oltre 284.000 in 24 ore

Incremento di coronavirus in tutto il mondo. Lockdown alle Bahamas. Incremento anche in Messico e Germania. In tutto 284.196 casi.

Coronavirus
Photocredits: pixabay

È record di casi a livello internazionale riguardo i contagi da coronavirus. Secondo i dati resi noti dall’Organizzazione mondiale della sanità, in data 24 luglio i nuovi contagi nel mondo sono stati 284.196. Il conteggio potrebbe aumentare ulteriormente nel futuro prossimo, in quanto non tutti i paesi hanno aggiornato l’Oms riguardo la loro situazione sanitaria.

Per il momento, quindi, si tratta di un incremento di circa il 15% rispetto ai 247.224 casi del 23 luglio scorso. Il record precedente si è verificato, invece, lo scorso 18 luglio con 259.848 casi, così come riportato dalla CNN. Complessivamente, All’Oms sono stati riportati 15.296.926 contagi accertati. Sempre il 24 luglio, l’Oms ha riportato il numero di 9.753 morti, un dato che riporta il totale da inizio emergenza a quota 628.903.

Le misure sanitarie per prevenire ulteriori contagi stanno divenendo più severe ovunque.

Coronavirus, record di casi: la situazione USA

Gli Stati Uniti sono il paese più a lutto con 145.000 morti per coronavirus. In data 23 luglio, la Johns Hopkins University ha conteggiato oltre 70.000 nuovi casi e 1.150 morti. 4,1 milioni, invece, il numero totale di infezioni diagnosticate sul suolo americano da inizio emergenza sanitaria.

Dal primo agosto, il colosso del fast-food Mc Donald’s costringerà i suoi clienti a indossare le mascherine.

Lockdown nelle Bahamas

Hubert Minnis, premier delle Bahamas, ha ordinato un nuovo lockdown nel paese dopo l’incremento di casi dello scorso 24 luglio. In tale data, il Messico ha registrato 7.573 nuovi casi e ulteriori 737 morti. A renderlo noto il ministero della Sanità. Parlando dell’Europa, in Germania risultano esserci nuovi 781 casi di coronavirus con un totale di 204.964 contagiati.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Rezza: “Focolai da paesi a forte rischio”

Contents.media
Ultima ora