×

Padre abusa delle figlie, loro lo uccidono: chiesti 15 anni di carcere

Condividi su Facebook

Uccidono il padre che abusa di loro, le figlie rischiano 15 anni di carcere.

Padre abusa figlie uccidono

Kristina, Angelina e Maria Khachaturyan, le tre sorelle che nel 2018 uccisero il padre dopo anni di continui abusi rischiano ora ben 15 anni di carcere. Le figlie della vittima, che all’epoca dei fatti avevano 19, 18 e 17 anni, hanno sempre sostenuto davanti ai giudici di essersi volute vendicare per quello che erano state costrette a subire.

Mikhail Khachaturyan, il padre di 57 anni, il giorno dell’omicidio era da poco tornato nella sua casa di Mosca da una clinica psichiatrica e prontamente aveva torturato le sue figlie, minacciandole con un coltello. Non sarebbe stata tra l’altro la prima volta. L’uomo sarebbe stato infatti legato alla mafia russa e assiduo consumatore di eroina. Umiliava le sue figlie facendogli mangiare peli di cane raccolti dal pavimento e le recludeva, impedendo loro anche di andare a scuola.

Figlie uccidono il padre che abusa di loro

“Pensiamo che non avessero altra scelta. Il padre ha spinto le ragazze alla disperazione, tutta la loro vita è stata un inferno continuo. Non possono essere paragonate a persone sane, calme ed equilibrate. Le ragazze hanno sviluppato gravi malattie mentali, tra cui la sindrome da abuso e disturbo post traumatico da stress.

Ciò è stato confermato da tutti gli esami nel caso”, ha spiegato uno dei legali delle sorelle, Aleksey Parshin. Kristina e Angelina verranno processate insieme, mentre per Maria, minorenne all’epoca dei fatti, ci sarà un procedimento a parte.

Le tre ragazze la scorsa estate scorsa sono state incriminate con l’accusa di omicidio premeditato, scatenando le proteste degli attivisti che lottano affinché venga approvata una legge per proteggere le vittime di abusi domestici.

A sostenere le giovani anche personalità che vanno dall’ex candidata alla presidenza Ksenia Sobchak al cantante di System of a Down, Serj Tankian.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
2 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
calamiggnatto 57 e i suoi sgherri
1 Agosto 2020 00:14

uccidere è sbagliato….ma la tortura è peggio..

Rossella
7 Ottobre 2020 20:29

Per me le 3 figlie anno fatto più che bebè anzi io al posto loro l avrei ucciso prima e avrei evitato tanti altri abusi non capisco xche doversi fare lo 15 di galera x legittima difesa non calcolando invece cs subivano loro da questo orco. 🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬


Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Contents.media