×

Immunità di gregge, la Svezia ha fallito: aumentano i morti

Condividi su Facebook

Svezia, due ricercatori britannici spiegano come l'immunità di gregge sia fallita nel paese scandinavo. Oltre 5.000 morti a Stoccolma.

Ambulanze
Photocredits: Pixabay

Nessuna immunità di gregge in Svezia. Il paese ha visto radicalmente sconvolti i suoi piani iniziali. Il governo ha infatti deciso di non disporre di alcun lockdown per far fronte alla pandemia da coronavirus. Il tentativo di raggiungimento dell’immunità di gregge era stato pensato tramite una “diffusione controllata” del Covid-19.

Il progetto ha avuto risultati tutt’altro che positivi. Aumentano i nuovi casi e i morti rispetto ai paesi circostanti.

A rendere noto tale scenario poco confortante sono stati due ricercatori dell’University College di Londra all’interno di un editoriale del Journal of the Royal Society of Medicine. Nell’articolo in questione è possibile leggere come, secondo quanto pianificato dal governo svedese, a maggio dovesse essere infettato il 40% della popolazione, producendo di conseguenza anticorpi nei confronti del virus.

Svezia, immunità di gregge non raggiunta

L’immunità di gregge non è stata raggiunta in Svezia come inizialmente pianificato dal governo. A rendere noti alcuni dettagli importanti sulla situazione critica del paese sono stati due ricercatori britannici dell’University College di Londra.

Se a maggio il governo prevedeva il contagio di almeno il 40% della popolazione (che avrebbe acquisito gli anticorpi) secondo gli studiosi la percentuale è invece vicina a un deludente 15%, davvero poco rispetto a quanto pensato inizialmente.

Numero esorbitante di casi

La Svezia risulta avere il triplo di casi rispetto alla Danimarca, il quadruplo rispetto alla Norvegia e il quintuplo rispetto alla Finlandia. Riguardo il numero dei morti, Stoccolma ne ha registrati più di 5.000, mentre gli altri paesi risultano essere di gran lunga al di sotto dei 1.000.

Nato a Capua il 4 Agosto 1988, si è laureato in Filologia classica e moderna ed è iscritto all'Ordine dei giornalisti di Napoli. Collabora con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News e Scuolainforma.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Della Corte

Nato a Capua il 4 Agosto 1988, si è laureato in Filologia classica e moderna ed è iscritto all'Ordine dei giornalisti di Napoli. Collabora con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News e Scuolainforma.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.