×

Mauritius, la nave petroliera giapponese si è spezzata

Era annunciato già da tempo, La MV Wakashio, la petroliera giapponese incagliata alle Mauritius si è spezzata in due. i danni sono preoccupanti.

nave petroliera spezzata
nave petroliera spezzata

Gli esperti lo avevano già avvertito. La MV Wakashio, la nave petroliera giapponese, si è spezzata completamente in due. Del resto già da giorni la petroliera versava in condizioni sempre più penose, a causa del deterioramento del tempo. Sono infatti passate quasi tre settimane da quel 25 luglio in cui tutto alle Isole Mauritius è cambiato e la corsa al tempo dei volontari per salvare il salvabile è già iniziata.

Le 1.000 tonnellate di petrolio greggio che è stato riversato in mare hanno irrimediabilmente deturpato il ricchissimo ecosistema di quelle zone. Tutto potrebbe tornare alla normalità non prima dei 20 anni.

Nave petroliera spezzata, era annunciato

Al momento dell’impatto, i giapponesi, sono riusciti a mettere in salvo, il resto del petrolio. Si tratta nello specifico di circa 3.000 tonnellate che i giapponesi della MV Wakashio sono riusciti a pompare al fine da mitigare i danni causati il minimo possibile.

Ciò non toglie che i danni causati all’ecosistema del posto sono a dir poco gravi. Sono state profondamente colpite zone ricche di pesci, coralli e altri organismi marini. Ultimo, ma non meno importante la vicinanza ad aree protette come il “Blue Bay Marine Park, il Pointe D’Esny National Ramsar Site e infine l’ile aux Aigrettes. Queste ultime zone, sono un punto di riferimento per gli studiosi e gli esperti di tutto il mondo a causa del ricchissimo ecosistema presente in queste aree.

In Cina, affondata una petroliera

In Cina, ormai due anni fa, una petroliera iraniana è affondata uccidendo tutto l’equipaggio. Sono state recuperate soltanto 3 persone. L’anno scorso invece in Corea del Sud, sono incediate due petroliere. Fortunatamente non erano stati riscontrati feriti all’interno delle navi.

Contents.media
Ultima ora