×

Coronavirus in Spagna, cittadina in quarantena dopo addio al celibato

Condividi su Facebook

Le autorità spagnole hanno imposto la quarantena alla cittadina di Villamalea dopo l'esplosione di un focolaio a seguito di un addio al celibato.

Continua l’allerta per la seconda ondata di coronavirus in Spagna, dove una cittadina di 4mila abitanti nella comunità autonoma di Castiglia-La Mancia è stata posta in quarantena dopo l’emersione di un focolaio a seguito di un addio al celibato.

Nel comune di Villamalea sono infatti già stati registrati 99 positivi, dopo i 29 di 48 ore prima, costringendo le autorità a imporre restrizioni per quanto riguarda gli spostamenti e l’apertura di negozi ed esercizi pubblici.

Spagna, città in quarantena per coronavirus

Secondo quanto riportato dalle testate internazionali, il focolaio di Villamalea si sarebbe originato in primis da un addio al celibato avvenuto a un centinaio di chilometri di distanza, al quale hanno partecipato alcuni uomini del paese, e da un contagio di tipo familiare che si è poi diffuso in un azienda di funghi della zona.

Tra gli abitanti del paesino in molti hanno definito irresponsabile il fatto che si sia tenuto un addio al celibato durante un emergenza sanitaria come questa. Attualmente inoltre non è stato reso noto se il futuro sposo fosse risultato positivo al coronavirus o meno.

Al momento sono centinaia gli abitanti del paese che sono stati sottoposti a tampone, mentre il governo della comunità autonoma di Castiglia-La Mancia ha ordinato ai residenti di rimanere nelle proprie case fintanto che le strade venivano sanificate.

Nel frattempo, la sindaca del comune Ana Teresa García ha affermato di essere molto preoccupata per la situazione, ma che sta facendo tutto il possibile per tenerla sotto controllo. Le restrizioni imposte dalle autorità saranno in vigore per i prossimi 14 giorni, anche se non si esclude che possano essere prorogate nel caso il focolaio non dovesse esaurirsi.

La quarantena per Villamalea arriva mentre in Spagna continuano a crescere i nuovi contagi da coronavirus, con 3.715 nuovi casi nelle ultime 24 ore: un record dalla fine del picco dei contagi dello scorso giugno.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.