×

Brasile, morto al supermercato: cadavere nascosto con gli ombrelli

Condividi su Facebook

Dipendente morto in un supermercato in Brasile. L'uomo era in turno quando ha perso la vita ma l'esercizio commerciale non ha chiuso.

Morto al supermercato in Brasile: lo nascondono con ombrelli
Morto in un supermercato in Brasile, lo coprono con ombrelli.

Brasile, morto al supermercato Carrefour di Recife: il punto vendita non chiude, bensì viene nascosto il corpo esanime con degli ombrelloni, per tamponare la tragica situazione in attesa della polizia mortuaria e dei servizi funebri. La vittima è un dipendente che si trovava in turno quando è stato colto da un malore.

Brasile, morto al supermercato

Disteso per terra, senza vita, colto da un infarto. Questa la sorte di Moisés Santos, che lavorava per la catena di supermercati Carrefour, in base a quanto riportato dal quotidiano Globo. Nonostante l’arrivo di un ambulanza in soccorso all’uomo, non c’è stato nulla da fare per lui.

Le foto degli ombrelloni che coprono il suo corpo hanno fatto il giro dei social network, scattate da alcuni clienti indignati per il trattamento a lui riservato.

In molti si sono infatti lamentati per la mancanza di tatto nei suoi confronti, secondo questi i responsabili del supermercato avrebbero dovuto chiudere immediatamente invece che gestire così la drammatica situazione.

I responsabili del supermercato: “Grave errore”

Pronta la risposta delle figure chiamate in causa: “Chiediamo scusa per il modo assolutamente inadeguato con cui è stata affrontata una tragedia come il triste e improvviso decesso di un nostro dipendente, il signor Moisés Santos.

Lasciare il punto vendita aperto, invece di chiuderlo immediatamente, è stato un grave errore”.

In base ad alcune indiscrezioni, lo staff avrebbe però seguito le linee guida Carrefour, ovvero di non rimuovere il corpo senza vita dal luogo della morte. Un portavoce brasiliano ha dichiarato che ora la politica cambierà, così che sia obbligatorio osservare chiusura immediata in caso di eventi del genere.

La comunicazione da Carrefour

In un comunicato stampa di Carrefour, in merito alla triste vicenda, si legge: “Con riferimento al tragico e improvviso decesso di un dipendente avvenuto in Brasile, nel punto vendita di Recife (Stato di Pernambuco), il Gruppo Carrefour si scusa per il modo inadeguato con cui è stata affrontata la situazione.

L’azienda ha commesso un errore non chiudendo il punto vendita immediatamente dopo l’accaduto”.

A seguito, la conferma dell’avvenuto primo soccorso d’emergenza all’uomo e della chiamata dei soccorsi, per garantire un rapido intervento. “Carrefour è profondamente dispiaciuta per quanto accaduto ed è vicina alla famiglia della vittima”, chiosa la nota della catena di supermercati.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.