×

Uccide a martellate i nipoti della compagna di 12 e 14 anni

Terrore in Florida: un uomo uccide a martellate i nipoti della compagna appena conosciuti.

uccide martellate nipoti della compagna

Un uomo di 30 anni, Mark Wilson, ha ucciso a martellate i nipoti della compagna, due ragazzi di 12 e 14 anni. L’episodio è avvenuto a Melrose, in Florida negli Usa, lo scorso 26 agosto e, da quanto si apprende dalla stampa locale, l’uomo avrebbe conosciuto le sue vittime il giorno stesso.

Nello specifico i genitori dei due ragazzi avevano organizzato una cena per far incontrare ai loro figli il nuovo compagno della zia e avrebbero invitato l’uomo a trascorrere la notte da loro. Proprio mentre tutti dormivano, Wilson si sarebbe intrufolato nella camera dei due giovani e avrebbe dato sfogo alla sua brutale furia omicida. Dalle analisi effettuate sui corpi si apprende inoltre che, a seguito delle mortali martellate, l’uomo avrebbe infierito sui cadaveri dei ragazzi con un coltello.

Uccide a martellate i nipoti della compagna

I corpi senza vita dei due incolpevoli giovani sono stati trovati il giorno seguente dai genitori delle vittime, del tutto ignari di quanto fosse avvenuto in casa loro la notte precedente. Immediatamente sono state avvertite le autorità che hanno iniziato la ricerca dell’assassino. Wilson era già scappato, ma è stato individuato poco dopo nell’appartamento della madre.

L’uomo è stato immediatamente arrestato.

Secondo quanto riferito dallo sceriffo Melrose, successive analisi effettuate sull’assassino hanno fatto emergere che quando ha attaccato i due ragazzi fosse sotto l’effetto di metanfetamine. L’uomo, trasportato in carcere, dovrà ora risponde di omicidio plurimo.

Contents.media
Ultima ora