> > Pakistan, bimba di 5 anni violentata, uccisa e bruciata

Pakistan, bimba di 5 anni violentata, uccisa e bruciata

Pakistan bimba violentata uccisa

Orrore in Pakistan, dove i resti di una bambina sono stati ritrovati in una discarica. La piccola sarebbe stata prima violentata, poi bruciata.

Una storia di infanticidio in Pakistan, dove una bimba di soli 5 anni è stata violentata, poi uccisa e bruciata.

Lo ha reso noto la Polizia della città di Karachi. È stato possibile ipotizzare questa dinamica perché i resti della bambina sono stati trovati vicino casa.

Pakistan, bimba violentata e uccisa: il caso

È stato fermato un uomo sospettato di aver violentato e ucciso una bambina di appena cinque anni. La piccola proveniva da una famiglia dell’etnia Pashtun. I suoi genitori erano, infatti, migrati nella città di Karachi dalla provincia di Khyber, che confina con l’Afghanistan.

Gli agenti stanno indagando sull’uomo e su una lista di sospettati. Il carnefice si è macchiato di un plurimo crimine. Stando a quanto dichiarato dall’ufficio di Polizia, la bimba sarebbe stata prima violentata, poi uccisa. Il suo corpicino, poi, sarebbe stato dato alle fiamme e i resti lanciati in una discarica. Non è inusuale avere discariche a cielo aperto in alcuni quartieri della città.

Il precedente Usa: bimba violentata e strangolata

Alla fine di agosto, un caso di infanticidio simile è avvenuto dall’altra parte del mondo, negli Usa. Protagonista la piccola Savayah Mason, una bimba di 9 anni, morta a Houston. I risultati dell’autopsia sulla bambina hanno confermato, infatti, che la piccola era stata abusata durante e poco dopo la violenza. Le indagini – condotte a livello investigativo – hanno incriminato il padre.

Secondo l’Harris County Institute of Forensics, che ha eseguito l’autopsia, l’uomo avrebbe dapprima stragolato la figlia e poi ne avrebbe abusato.

Ora all’uomo sono contestati i reati di vuolenza sessuale su minore e omicidio.