×

Coronavirus, allarme dell’Oms: “In Europa la situazione è molto grave”

Condividi su Facebook

In Europa i nuovi casi settimanali di coronavirus "hanno superato quelli segnalati a marzo", fa sapere l'Oms. La situazione attuale è "molto grave".

oms coronavirus allarme pandemia

Nell’arco delle ultime 24 ore in Italia si registra un incremento delle vittime e dei ricoveri. Situazione analoga in altri Paesi europei. Lo scorso agosto il premier spagnolo Sànchez ha messo a disposizione delle autorità regionali 2mila militari, utili per il controllo e il tracciamenti dei contagi.

Oltre al Paese iberico, anche la Francia registra un brusco incremento dei casi di Covid-19. Sull’attuale andamento del coronavirus, l’Oms lancia un allarme: “In Europa la situazione è molto grave. Per l’Ue è ora di svegliarsi“.

Coronavirus, Oms preoccupato per l’Europa

Hans Kluge, direttore regionale per l’Europa dell’Oms, ha fatto sapere che “oltre metà dei Paesi europei ha registrato aumenti di oltre il 10% nelle ultime due settimane.

In sette Paesi l’incremento è stato pari a più del doppio”. Questi numeri, quindi, “devono essere una sveglia per tutti”. L’Oms, definendo “molto grave” la situazione che l’Europa si trova attualmente ad affrontare, ha spiegato che i casi settimanali di Covid-19 “hanno superato quelli segnalati a marzo”.

“La scorsa settimana, il conteggio settimanale della regione ha superato i 300mila pazienti”, ha informato Kluge. “A livello globale, circa il 14% dei casi di Covid-19 segnalati all’Oms riguarda gli operatori sanitari, e in alcuni Paesi è addirittura il 35%, sebbene i dati siano limitati ed è difficile sapere se gli operatori sanitari siano stati contagiati nei luoghi di lavoro o nelle comunità”, ha aggiunto il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus.

Poi ha ricordato l’enorme debito che abbiamo nei confronti degli operatori sanitari, “non solo perché si sono presi cura dei malati. Ma perché rischiano la propria vita per fare il proprio dovere.

Mentre l’Oms ribadisce che per il momento il periodo di quarantena resta di 14 giorni, la funzionaria Catherine Smallwood ha dichiarato: “Bisogna riconoscere che la Svezia ha evitato l’incremento di casi” nell’ultimo periodo “che si sta verificando in altri Stati, in particolare in Europa occidentale”.

Per lei quindi, ci sono lezioni da imparare dall’approccio svedese, in particolare sulla sostenibilità e il coinvolgimento dei cittadini“.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
berlusconisti e siggnorina ingiuria a vicchi camp
17 Settembre 2020 16:33

industria.


Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.