×

Francia, diventa transgender a 8 anni: “Non sono Baptiste, sono Lilie”

Condividi su Facebook

Il padre sta cercando di far cambiare il nome all'anagrafe al figlio di 8 anni, diventato transgender.

Francia transgender
Francia transgender

In Francia un bambino di 8 anni è diventato transgender, con il totale appoggio dei suoi genitori. La coppia vedeva il figlio sempre triste, depresso e in alcune occasioni aveva detto di voler morire. Loro non capivano i motivi del suo malessere, ma lo scorso febbraio il piccolo ha dichiarato di sentirsi una bambina prigioniera nel corpo di un bambino.

Il piccolo si chiamava Baptiste, ma oggi è orgoglioso di farsi chiamare Lilie.

Transgender a 8 anni in Francia

La famiglia di Lilie vive ad Aubignan, nel Sud della Francia, e sta appoggiando completamente la piccola transgender ad inseguire il suo sogno. I genitori sono riusciti a farle ottenere il primo successo: a scuola ha potuto cambiare nome. Baptiste, per i suoi compagni di terza elementare e per i suoi insegnanti, è ufficialmente Lilie.

All’inizio nell’amministrazione scolastica non ne erano convinti. Si chiedevano se Lilie fosse cosciente di tutto questo o se, invece, non fosse stata convinta da noi e fosse suggestionata” ha spiegato il padre a La Stampa.

La scuola ha deciso di far seguire la bambina da una psicologa in aula per qualche giorno e alla fine l’ufficio scolastico ha deciso di accettare la richiesta della famiglia. Lilie ha deciso di farsi crescere i boccoli biondi e di farsi i buchi alle orecchie per poter mettere gli orecchini.

La sua depressione è completamente svanita e sta benissimo. “Anche noi ci siamo fatti tante domande e siamo andati a consultare delle associazioni Lgbt qui in zona. Ci hanno spiegato che a quell’età la coscienza esiste eccome da quel punto di vista. E poi io mi sono detto: a 8 anni lo sapevo benissimo che ero un maschio” ha risposto il padre a chi gli ha chiesto se non fosse troppo presto.

La novità in famiglia (ci sono altri due figli) è stata accolta con naturalezza, così come in Paese. All’anagrafe però si sono rifiutati di cambiare il nome.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.