×

In Brasile evasi 34 detenuti positivi al coronavirus

Condividi su Facebook

Aumentano i casi di coronavirus in tutto il mondo. Intanto, in un carcere del Brasile evadono 34 detenuti positivi.

Covid casi mondo detenuti

Preoccupano i casi di coronavirus nel mondo: la mappa del pianeta presenta trend altalenanti e in Brasile 34 detenuti positivi al Covid-19 sono evasi dal carcere. Come sottolineano gli esperti, siamo lontani dal dichiararci fuori pericolo. Sono oltre 31 milioni i casi di Covid-19 finora accertati: il totale dei morti è a quota 962mila.

Coronavirus, evasi detenuti positivi

Erano almeno 34 i detenuti contagiati dal Covid-19 e internati nel carcere di Cambará, in Brasile. Ora gli stessi sono evasi dal centro di detenzione: tutti asintomatici, hanno approfittato della situazione di confusione dovuta al sovraffollamento nella prigione per scavare un tunnel lungo una trentina di metri. Finora sono stati catturati quattro di loro e le autorità sono alla ricerca degli altri positivi. Il punto nodale è il sovraffollamento dei centri penitenziari.

Quello di Paraná, in questo caso, potrebbe ospitare solo 42 detenuti: ve ne sono attualmente 122, di cui 118 positivi.

Le cifre della pandemia nei Paesi più colpiti

Restando in America Latina, è l’Argentina il Paese che, nelle ultime 24 ore, ha registrato un record: 470 morti in una giornata, insieme a oltre 12mila nuovi contagi. Il totale oggi ammonta a 622.934 infezioni. Nel complesso, il totale delle vittime rasenta quasi i 14mila.

Nel Nord-America, gli Stati Uniti sono il Paese più colpito. Il presidente Usa, Donald Trump, ha ammesso la perdita di 200mila cittadini americani a seguito del Covid-19, ma “rassicura”: senza le misure adottate, gli States avrebbero pianto 2,5 milioni di statunitensi. Trump, inoltre, non ha risparmiato le accuse alla Cina, “colpevole di aver infettato il mondo” a detta sua. Il coinquilino della Casa Bianca non ha avuto remore di fare tali affermazioni nel suo intervento a distanza presso le Nazioni Unite.

Il coronavirus in Europa

Se gli ultimi dati in Italia mostrano un lieve calo dei decessi, preoccupa la situazione in altri Paesi europei. In Francia, si pensa a misure più restrittive, mentre la situazione si fa più critica nel Regno Unito. Martedì 22 settembre, il premier Boris Johnson ha annunciato via tv un nuovo lockdown. Si tratta di un pacchetto di misure diverse da quelle drastiche dei mesi di marzo e aprile, ma comunque incisive per spezzare la catena del contagio.

Nelle ultime 24 ore, i casi di coronavirus sono aumentati di 4.926 unità.

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Grieco

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.