×

India, 19enne muore dopo stupro: proteste femministe in piazza

Condividi su Facebook

In India movimenti in piazza dopo la morte della 19enne Manisha Valmiki, vittima di stupro. È stata violentata da 4 uomini.

India, Manisha non ce l'ha fatta: era stata vittima di stupro

Stuprata dal branco, Manisha Valmiki non ce l’ha fatta. In India cresce la rabbia per la morte della 19enne Manisha Valmiki, la giovane che il 14 settembre scorso era stata vittima di una violenza sessuale di gruppo. Il fratello ha raccontato che Marisha ha lottato con tutte le sue forze, ma alla fine si è arresa.

Per due settimane è stata ricoverata nel Reparto di terapia intensiva in un ospedale di Delhi dove era stata traportata d’urgenza dopo aver subito uno stupro di gruppo. Manisha era stata aggredita, picchiata e violentata da quattro uomini di “casta elevata”. L’aggressione era avvenuta nello Stato dell’Uttar Pradesh, a nord del Paese. I quattro violentatori, che sarebbero stati arrestati, hanno trascinato la ragazza in un campo, nel distretto di Hathras, dove poi si è consumata la brutale ed orribile violenza.

Vittime di stupro in India: cresce la protesta

Quello della 19enne Manisha Valmiki è il secondo caso di morte di una giovane per aggressione con violenza sessuale registrato, nel giro di pochi giorni, nello Stato dell’Uttar Pradesh. Qualche giorno prima la stessa terribile sorte era toccata ad una 22enne rapita, violentata e lasciata agonizzante a circa cinquecento chilometri dal villaggio di Hathras. I due decessi hanno scatenato rabbia dei cittadini con i movimenti femministi e studenteschi scesi in piazza per protestare e chiedere al Governo misure concrete per fermare questa barbaria e fare in modo che in India non ci siano più vittime di stupro

Giornalista pubblicista dal 2006, collabora con il quotidiano La Sicilia ed è direttore del quotidiano online Novetv.com. Ha firmato articoli anche per il FattoQuotidiano.it, nel 2018 ha vinto il premio internazionale Luchetta per un'inchiesta sul caporalato. Autore del libro "L'Infanzia Negata" edito da Albatros.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Carmelo Riccotti La Rocca

Giornalista pubblicista dal 2006, collabora con il quotidiano La Sicilia ed è direttore del quotidiano online Novetv.com. Ha firmato articoli anche per il FattoQuotidiano.it, nel 2018 ha vinto il premio internazionale Luchetta per un'inchiesta sul caporalato. Autore del libro "L'Infanzia Negata" edito da Albatros.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.