×

Birmingham, 16enne non indossa la mascherina: presa a calci in faccia

Condividi su Facebook

Una 16enne è stata presa a calci in faccia a Birmingham, in quanto non portava la mascherina: orrore su un autobus.

Covid USA, Pastore No Mask positivo: “Qui non si usano mascherine”

Una ragazzina di 16 anni è stata aggredita a calci e pugni su un bus, in quanto non indossava la mascherina. L’episodio è accaduto a Birmingham, nel Regno Unito. Inizialmente, la vittima era stata additata da due individui, un uomo e una donna, uno dei quali è il suo effettivo aggressore.

Dopo uno scambio di insulti, l’uomo (che si nota nel video che rendiamo disponibile, poiché indossa una maglietta bordeaux) ha fatto finta di scendere dal mezzo per poi colpire a sorpresa la sua giovane vittima con un calcio in faccia.

Birmingham, senza macherina sul bus: aggredita

Una 16enne è stata colpita con un calcio in faccia in autobus in quanto “colpevole” di non indossare la mascherina. Autore dell’aggressione un uomo, anche lui passeggero del mezzo.

Il giornale Libero parla di “effetti collaterali del Covid-19” che motiverebbero tali gesti estremi. Ad ogni modo, l’autore dell’aggressione è stato a sua volta bloccato a dall’autista e dagli altri passeggeri e, alla fine, anche lui si è visto arrivare un calcio in faccia.

Presunta aggressione a sfondo razziale

L’uomo, alla fine, è stato strattonato e fatto scendere con la forza dal mezzo. Sui social alcuni utenti hanno detto che la ragazzina senza maschera sarebbe di origine asiatica.

Dal video non è facile confermare tale particolarità, ma già si parla di aggressione a sfondo razziale.

Nato a Capua il 4 Agosto 1988, si è laureato in Filologia classica e moderna ed è iscritto all'Ordine dei giornalisti di Napoli. Collabora con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News e Scuolainforma.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Della Corte

Nato a Capua il 4 Agosto 1988, si è laureato in Filologia classica e moderna ed è iscritto all'Ordine dei giornalisti di Napoli. Collabora con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News e Scuolainforma.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.