> > Singapore, al via le crociere verso il nulla

Singapore, al via le crociere verso il nulla

Crociere senza meta nè fermate: l'iniziativa di Singapore

Viaggi in crociera senza meta nè fermate intermedie. L'idea del Governo di Singapore

Un viaggio in nave senza destinazione e senza fermate.

È l’idea del Governo di Singapore che, per cercare di far riprendere un settore in grave crisi, a causa della pandemia da Covid 19, ha pensato di promuovere le Crociere senza meta né fermate intermedie. Il progetto pilota prenderà il via a novembre quando, dopo i necessari controlli anti-Covid, le persone risultate negative ai tamponi, potranno salire sulle navi da crociera. Le compagnie, però, non potranno fare fermate intermedie né organizzare tour all’interno delle città.

Si va nella navi e lì si sta per tutta la durata del viaggio. La prima a salpare il 6 novembre sarà la World dream della Genting Cruise Lines, seguita a dicembre dalla Quantum of the Seas di Royal Caribbean International.

Crociere senza fermate

Ovviamente le compagnie dovranno rispettare in maniera pedissequa le norme anti-Covid e la capienza non potrà essere quella del periodo pre-pandemia. Sulle navi, infatti, potranno salire passeggeri per il 50% rispetto alla normale capienza prevista.

Inoltre, e non potrebbe essere altrimenti, sarà obbligatoria la mascherina così come il divieto di assembramento e i test seriologici per l’equipaggio e i passeggeri. Insomma, sarebbe una crociera certamente atipica, ma per il Governo è un modo per cercare di far ripartire il settore colpito al cuore dalla pandemia. L’iniziativa, però, non piace agli ambientalisti preoccupati per l’eccessivo utilizzo di carburante in mare.