×

Covid, azienda del vaccino di Oxford: “Mascherine fino a luglio”

Condividi su Facebook

Il professor Andrew Pollard, direttore dell'azienda che ha sviluppato il vaccino di Oxford, lancia l'allarme sulle mascherine.

Covid

Il professor Andrew Pollard, direttore dell’Oxford Vaccine Group, non ha alcun dubbio ed è convinto che dovremo indossare le mascherine e mantenere il distanziamento sociale almeno fino a luglio. La vita delle persone non tornerà alla “normalità” fino alla prossima estate. 

Covid, vaccino e mascherine

Il capo dell’azienda che sviluppa il vaccino di Oxford, il professor Andrew Polland, ha spiegato che è necessario seguire delle misure molto serie anche se dovesse arrivare un vaccino efficace, in quanto il primo lotto sarà inizialmente disponibile solo per gli operatori sanitari. “La vita non tornerà alla normalità fino all’estate. Potremmo aver bisogno di mascherino fino a luglio”, ha spiegato Polland al Daily Mail. “Fino a quando non avremo un alto livello di immunità nella popolazione in modo da poter fermare il virus in modo che le persone più vulnerabili siano immuni, ci sarà un rischio” ha aggiunto il professore, che ha precisato che una volta completate le prove della fase finale e presentate all’Agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari, il controllo non potrà avvenire in poco tempo, ma ci vorranno sicuramente alcune settimane. 

In questi mesi, secondo quanto riportato da Kate Bingham, capo della UK Vaccine Taskforce, difficilmente il vaccino anti-Covid può mettere fine alla pandemia.

Un vaccino parzialmente efficace è meglio di nessun vaccino. I vaccini antinfluenzali sono efficaci al 50%, ma sono ampiamente utilizzati e hanno un grande impatto sulla riduzione degli impatti clinici dell’influenza nella popolazione” ha spiegato la Bingham a Sky News, aggiungendo che esiste una piccola possibilità che il vaccino di Oxford sia pronto per Natale. La donna ha spiegato che potrebbe essere possibile avere una cura entro quest’anno, ma questo dipende da diversi fattori, come garantire un numero di persone sufficienti per la sperimentazione. 

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.