×

Attentato a Parigi, aggressore decapita uomo e viene ucciso dalla polizia

Condividi su Facebook

Un individuo non identificato ha decapitato un uomo al grido di Allah Akbar in un attentato avvenuto a Parigi prima di essere ucciso dalla polizia.

Allarme a Parigi, dove nel tardo pomeriggio del 16 ottobre un probabile terrorista ha compiuto un attentato decapitando un uomo al grido di Allah Akbar, prima di essere stato ucciso a sua volta dalla polizia francese presso la cittadina limitrofa di Eragny.

L’attacco è avvenuto nella località di Conflans-Saint-Honorine, all’interno dell’area metropolitana della capitale e secondo le prime indiscrezioni pare che il gesto dell’attentatore sia stato mosso da alcune vignette contro il profeta Maometto recentemente pubblicate.

Attentato a Parigi, polizia uccide aggressore

Stando alle informazioni raccolte dalle forze dell’ordine sembrerebbe che la vittima fosse un insegnante di un scuola della zona, colpevole di aver mostrato ai suoi alunni alcune vignette satiriche sul profeta Maometto nel corso di una lezione sulla libertà di espressione. A causa di ciò, verso le 17:30 del 16 ottobre il genitore di un alunno avrebbe aggredito l’insegnante decapitandolo con un coltello da cucina e tentando di assalire anche le forze dell’ordine una volte che queste ultime erano giunte sul posto a seguito di alcune segnalazioni.

Nel timore di un nuovo assalto, i poliziotti avrebbero dunque aperto il fuoco contro l’uomo, uccidendolo sul colpo. Il ministro degli Interni francese Gerald Darmanin ha affermato di essere in collegamento diretto con il presidente Emmanuel Macron, il primo ministro Jean Castex e con l’unità di crisi a Parigi per seguire in tempo reale l’evolversi della situazione.

L’attacco dello scorso settembre

L’episodio verificatosi il 16 ottobre segue di qualche settimana l’attentato avvenuto lo scorso 25 settembre davanti all’ex sede di Charlie Hebdo, il giornale che fu vittima di un ulteriore attentato nel 2015 dopo aver pubblicato una serie di vignette satiriche su Maometto.

Nell’attacco di settembre quattro persone furono accoltellate da un aggressore, in seguito arrestato di fronte all’Operà.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
2 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
berlusconisti corrotti dal veterinario
17 Ottobre 2020 10:38

e mafia

berlusconisti corrotti bancomat e cell
17 Ottobre 2020 10:49

io sono testimone


Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.