×

Negativa al tampone, contagia 11 parenti: “Non usavano mascherina”

Condividi su Facebook

Una tredicenne risultata negativa al tampone ha contagiato 11 parenti non indossando la mascherina.

Negativa al tampone
Negativa al tampone

La quarantena preventiva è molto importante per non diffondere i contagi da Coronavirus. A dimostrarlo è la storia di una ragazza di 13 anni che, pur essendo negativa al tampone, ha contagiato ben undici parenti durante una vacanza. La 13enne era entrato in contatto con una persona positiva.

A rivelare quanto è accaduto sono stati i Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), come riportato dal “Washington Post”.

Negativa al tampone contagia parenti

Una tredicenne, che era stata in contatto con una persona positiva, è risultata negativa al tampone due giorni prima di partire per una vacanza in famiglia. Nel corso delle tre settimane trascorse insieme, la ragazzina ha contagiato undici parenti appartenenti a quattro stati americani diversi. Il viaggio è avvenuto tra giugno e luglio e la 13enne ha contagiato parenti tra i 9 e i 72 anni, che vivevano in una casa condivisa.

I componenti non usavano mascherine e non rispettavano le regole di distanziamento. L’adolescente aveva avuto dei contatti con un positivo a giugno, ma era risultata negativa al tampone. L’unico sintomo che presentava era congestione nasale.

I risultati di questo rapporto evidenziano la necessità per le persone potenzialmente esposte a Covid-19 di mettersi in quarantena per 14 giorni dopo l’esposizione o dopo un viaggio quando richiesto dalle autorità statali, territoriali o locali.

Il distanziamento sociale, l’uso di mascherine e l’igiene delle mani riducono la trasmissione in contesti di gruppo e avrebbero potuto prevenire questo focolaio se fossero stati utilizzati” ha spiegato il portavoce dei Cdc Scott Pauley al Washington Post. I Cdc hanno sottolineato che questa storia mostra i vantaggi del distanziamento sociale, perché altri sei individui che hanno raggiunto la residenza ma sono rimasti fuori non sono stati contagiati.

Questo episodio mostra i rischi legati a riunioni e feste familiari, hanno specificato gli esperti. Brad Pollock dell’Università della California ha spiegato che l’organismo impiega da 3 a 5 giorni per l’incubazione, per cui il quarto giorno si potrebbe risultare negativo e anche solo 12 ore dopo positivo.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.