×

Catalogna, dimezzati gli affitti alle attività che chiudono per Covid

Condividi su Facebook

Il governo regionale catalano ha varato importanti misure a favore delle attività commerciali costrette a chiudere per il Covid-19.

Catalogna, affitti dimezzati alle attività commerciali in difficoltà a causa della pandemia

In Catalogna sono stati dimezzati gli affitti alle imprese e a tutte le attività commerciali, quali bar e ristoranti, in difficoltà a causa della pandemia. I titolari potranno pagare solo metà dell’affitto dell’immobile in cui operano.

Dimezzati gli affitti in Catalogna

Martedì 20 ottobre, il governo regionale catalano ha varato un’importante norma a sostegno delle attività commerciali: gli affitti di bar e ristoranti che sono stati costretti a chiudere a causa della pandemia verranno dimezzati. Il provvedimento, come spiega Reuters, interviene ogni qualvolta non venga raggiunto un accordo tra i proprietari degli immobili e i titolari delle attività ed ha lo scopo di fornire un aiuto concreto a bar, ristoranti, centri estetici e tutte quelle imprese che, a causa delle restrizioni per contenere i contagi da Coronavirus, hanno subito una diminuzione degli introiti e, di conseguenza, sono stati impossibilitati a sostenere i costi di affitto dei locali.

Il decreto della giunta catalana

Secondo il decreto della giunta catalana, qualora non venga raggiunto entro un mese un accordo tra i proprietari degli immobili e gli inquilini titolari delle attività, l’affitto verrà automaticamente calmierato e ridotto del 50 per cento. Meritxell Budo, portavoce del governo regionale, ha spiegato che lo sconto verrebbe applicato soltanto nel periodo in cui le attività sono costrette a rimanere chiuse a causa del Coronavirus.

Con le seguenti parole si è espresso Budo: “Il nostro scopo è evitare che queste imprese  chiudano definitivamente con la perdita di migliaia di posti di lavoro”. Le attività che continueranno a rimanere aperte, ma saranno costrette a subire una riduzione degli incassi, potranno beneficiare di uno sconto sugli affitti. Inoltre, la Giunta regionale ha approvato pure un finanziamento di 40 milioni di euro per le imprese costrette a chiudere i battenti a causa della pandemia.

Nata a Melito Porto Salvo (RC) nel 1982, si è laureata in Giurisprudenza nel 2011 presso l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria e ha conseguito l’abilitazione forense nel 2016. Collabora con Notizie.it, Blasting News e alcuni blog di wine & food.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giuseppina Maria Rosaria Sgrò

Nata a Melito Porto Salvo (RC) nel 1982, si è laureata in Giurisprudenza nel 2011 presso l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria e ha conseguito l’abilitazione forense nel 2016. Collabora con Notizie.it, Blasting News e alcuni blog di wine & food.

Leggi anche

Contents.media