×

Messico, ritrovati almeno 59 cadaveri nelle fosse comuni clandestine

Condividi su Facebook

Scoperte delle fosse comuni clandestine a Salvatierra nello stato di Guanajuato (Messico). Al loro interno sono stati rinvenuti almeno 59 cadaveri.

Messico desaparecidos

Almeno 59 corpi senza vita sono stati ritrovati in Messico: erano tutti sepolti in delle fosse comuni clandestine. Presto si procederà alla loro identificazione.

Le fosse clandestine in Messico

La macabra scoperta è stata fatta a Salvatierra nello stato di Guanajuato, nel Messico centrale.

Ne ha dato l’annuncio la Commissione nazionale per la ricerca dei dispersi (Cnb). A parlare è stata Karla Quintana, la responsabile della sezione di Salvatierra della Cnb. “Abbiamo trovato 59 corpi in diverse fosse clandestine e ci sono altri punti su cui continuiamo a lavorare“. Da quello che risulta dai primi rilevamenti l’età dei morti è molti bassa. Si tratta per la maggior parte di giovani o addirittura adolescienti.

Le ricerche stanno tutt’ora continuando.

Non è escluso che possano essere rinvenuti nuovi cadaveri. Quintana ha, inoltre, affermato che un prossimo passo sarà anche quello dell’identificazione dei cadaveri.

I corpi sono stati riportati alla luce dopo 8 giorni di lavoro sul campo. Il luogo in cui si sono state effettuate le ricerche era stato indicato alle autorità federali e locali per la possibile presenza di fosse comuni clandestine. Come dichiarato dalla stessa Quintana, fondamentale per il rintracciamento dei cadaveri è stato proprio l’aiuto delle comunità locali.

Lo stato di Guanajuato si è guadagnato la reputazione di essere uno dei territori più violenti del Messico. In questo luogo hanno vita scontri tra bande criminali legate al mondo della droga. Una è il Cartello di Jalisco-Nueva Generacio. In questa regione si deve scontrare con bande criminali locali. Bande che hanno il supporto di un altro Cartello, quello di Sinaloa.

Frequenti sono di conseguenza attacchi, incursioni e omicidi. Di quest’ultimi si hanno dati particolarmente preoccupanti.

 Nei primi 9 mesi del 2020, ad esempio, si è arrivati a contare fino a 3.400 uccisioni.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media