×

Elezioni Usa 2020, come funziona il sistema elettorale americano?

Condividi su Facebook

Il funzionamento del sistema elettorale degli Usa è regolato dall'articolo 2 della Costituzione.

usa

Mercoledi 3 novembre gli Stati Uniti vanno alle urne per eleggere i “grandi elettori” che a loro volta nomineranno il quarantaseiesimo presidente. Il testa a testa è tra Donald Trump e Joe Biden. Già da settimane, tuttavia, a causa del Coronavirus sono stati ricevuti alcuni voti via posta oppure attraverso i seggi destinati al voto anticipato.

Ma come funziona il sistema elettorale americano? A regolamentarlo è l’articolo 2 della Costituzione degli Usa.

Il sistema elettorale degli Usa

Gli Stati Uniti sono una Repubblica presidenziale di tipo federale composta da 50 stati più il distretto della Columbia. L’articolo 2 della Costituzione americana prevede che venga eletto un nuovo presidente ogni quattro anni.

I cittadini, tuttavia, non scelgono direttamente chi sarà a capo degli Stati Uniti. Essi votano piuttosto i “grandi elettori“, il cui numero nei singoli stati è proporzionale al numero di abitanti. In quasi tutti gli stati i voti vengono assegnati con un sistema maggioritario netto, mentre in Nebraska e Maine seguono il sistema proporzionale.

I “grandi elettori” sono in totale 538, di cui 435 sono deputati della Camera dei Rappresentanti, 100 sono senatori e 3 sono delegati del distretto di Columbia.

Essi hanno il compito di eleggere il presidente degli Stati Uniti. Il futuro presidente deve aggiudicarsi almeno 270 voti per ottenere la carica.

L’articolo 2 della Costituzione americana non prevede né regola elezioni primarie. Esse, tuttavia, si svolgono da oltre un secolo. Mesi prima delle elezioni presidenziali, infatti, i cittadini determinano il candidato alla Casa Bianca per il proprio partito. In questo modo si sa con parecchio anticipo quali saranno gli sfidanti al titolo.

Alla Convention finale di partito essi verranno poi annunciati.

Il presidente

Il Presidente deve avere almeno 35 anni, essere cittadino americano dalla nascita e risiedere negli Stati Uniti da almeno 14 anni. Il suo mandato dura 4 anni ed egli può essere rieletto soltanto una volta. In caso di morte o dimissioni non si andrà alle elezioni anticipate, bensì il vice presidente terminerà il mandato.

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Ferrara

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.

Leggi anche

Contents.media