×

Elezioni USA, Van Jones si commuove in tv per la vittoria di Biden

Condividi su Facebook

Van Jones, attivista e commentatore politico statunitense, si è commosso in diretta televisiva all’annuncio della vittoria elettorale di Joe Biden.

Vittoria Biden

Joe Biden è il 46esimo presidente degli Stati Uniti D’America: la conferma della vittoria è arrivata dopo alcuni giorni di incertezza che hanno tenuto col fiato sospeso i canditati coinvolti e tutti coloro che hanno seguito le elezioni presidenziali americane.

Vittoria Biden: la commozione di Van Jones

Van Jones è un commentatore politico abituale della CNN, ospite in studio nel momento in cui è stata proclamata la vittoria del democratico Joe Biden. Nell’apprendere la notizia, Jones si è enormemente commosso e ha commentato l’esito delle presidenziali con le seguenti parole: «Oggi è più facile essere un padre. È più facile dire ai tuoi ragazzi “il carattere conta, essere una brava persona conta”. Ed è più facile per un sacco di persone. Se sei un musulmano non devi preoccuparti che il presidente non ti voglia in questo paese. Se sei un immigrato non devi più pensare che il presidente voglia che ti tolgano tuo figlio […]. Questo è un risarcimento per molte persone che hanno sofferto davvero: “Non respiro”, non era solo George Floyd. Molta gente si è sentita come se non potesse respirare […]. Mi dispiace per chi ha perso ma per un sacco di gente oggi è una bella giornata».

LEGGI ANCHE: Joe Biden nuovo presidente Usa: come cambia la politica americana

Van Jones: scrittore, attivista, avvocato

Anthony Kapel “Van” Jones, classe 1968, ha conseguito un B.S. in comunicazione e scienze politiche nel 1990 presso l’Università del Tennesee e si è laureato in Giurisprudenza a Yale nel 1993. Originario di Jackson, nel Tennessee, attualmente vive tra New York e Los Angeles.

Van Jones è un attivista, scrittore e avvocato statunitense: accanito sostenitore del cambiamento al livello mondiale e fondatore di molteplici imprese sociali, è particolarmente noto nel mondo politico e televisivo degli Stati Uniti d’America.

La missione sociale di Jones è «to close prison doors and open doors of opportunity» ovvero chiudere le porte delle prigioni e aprire le porte delle opportunità. A questo proposito, da oltre 25 anni, è in prima linea nella lotta per la riformadella giustizia penale americana e, per realizzare i suoi obiettivi, ha co-fondano numerose imprese come Ella Baker Center for Human Right, ColorOfChange.org, GreenForAll.org, Rebuild The Dream e Dream Corps. In particolar modo, la Dream Corps è impegnata a promuove tre iniziative di grande impatto sociale ovvero #YesWeCode, Green For All e #cut50. Nel 2018, Van Jones e tutti i sostenitori del #cut50 – programma che si impegna a ridurre la criminalità e le incarcerazioni in tutti i 50 Stati che compongono l’America – hanno organizzato e guidato la campagna che ha portato all’approvazione del First Step Act, considerato dal New York Times una delle svolte più importanti nella riforma del sistema penale statunitense. Precedentemente, Jones era stato anche tra i principali sostenitori del Green Jobs approvato nel 2007 mentre, nel 2009, ha lavorato presso la Casa Bianca durante la presidenza di Obama in qualità di consulente e avvocato speciale per il Green Jobs.

Van Jones, inoltre, ricopre il ruolo di commentatore politico per la CNN. Presso l’emittente, conduce due programmi: The Van Jones Show e The Redemption Project.

Durante la presidenza di Trump, in seguito ai numerosi disordini civili e a una politica volta a incrementare le disuguagliante sociali, Van Jones ha creato il movimento #LoveArmy attraverso il quale si è impegnato a valorizzare le diversità e ricordare ai cittadini americani che ogni individuo presente negli Stati Uniti D’America è importante.

LEGGI ANCHE: Chi è Joe Biden, il nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America


Contatti:

Contatti:

Leggi anche

Contents.media