×

UK, arrestata infermiera infanticida: ha ucciso 8 neonati

Condividi su Facebook

Arrestata infermiera infanticida accusata dell'omicidio di 8 neonati e del tentato omicidio di altri 9. Era già stata fermata due volte

arrestata infermiera per omicidio di neonati

In Inghilterra si è verificato ciò che nessuno si aspetterebbe mai, soprattutto in un reparto come quello di neonatologia e per di più da parte di una giovane infermiera appena 30enne: l’omicidio a sangue freddo di 8 neonati e il tentato omicidio di altri 9.

Orrore in Uk: arrestata infermiera infanticida

L’orrore è avvenuto nella città di Cherster, più precisamente presso il reparto di neonatalogia dell’ospedale Countess of Chester, dove l’infermiera Lucy Letby, questo il nome della protagonista, 30 anni, è stata accusata di aver ucciso 8 neonati, e di aver tentato l’omicidio di altri 9. 

La donna è stata arrestata e si trova sotto custodia cautelare, in attesa delle indagini da parte degli inquirenti.

La storia comunque è molto complicata e parte da lontano. 

Gli infanticidi sarebbero avvenuti nel periodo tra Marzo 2015 e Giugno 2016, dove, a seguito di un numero anomalo di decessi di neonati, l’ospedale decise di avviare un’indagine interna per fare chiarezza. A seguito di ciò, venne avviata anche un’indagine da parte della polizia nel Maggio 2017. Nel 2018 poi, fu arrestata con l’accusa di omicidio di 8 bambini e il tentato omicidio di altri 6, sempre nello stesso ospedale.

Le prove raccolte però non erano sufficienti, e per questo venne rilasciata su cauzione. 

Lo scorso anno era stata di nuovo arrestata nel Giugno 2019, sempre per la stessa motivazione, alla quale si è aggiunta l’accusa di tentato omicidio di altri 3 neonati. Anche in questa occasione era riuscita a farla franca per insufficienza di prove. 

A commentare la terribile vicenda, che ha scosso non solo la cittadina di Cherster, ma l’intero Regno Unito, l’Ispettore Capo, Paul Hughes, che dice: –“Si tratta di un caso particolarmente complicato.

I genitori di tutti i bambini sono stati immediatamente aggiornati su questo ultimo sviluppo. Questo è un momento estremamente difficile per tutte le famiglie ed è importante ricordare che al centro di questa vicenda ci sono persone in lutto che cercano risposte su quello che è successo ai loro figli”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media