×

Coronavirus, nozze da 7000 persone in sinagoga a New York

Condividi su Facebook

New York, cerimonia di nozze in sinagoga con 7000 invitati. L'ira del governatore Cuomo: "Subiranno le conseguenze"

sinagoga

Mentre il mondo intero è in affanno nel tentativo di placare la seconda ondata di coronavirus, giungono notizie di vari focolai, talvolta molto pericolosi, causati dall’assembramento di persone che non rispettano le misure igienico sanitarie. Sono spesso le cerimonie, come il funerale del vescovo in Montenegro, a causare impennate di contagi.

A New York, già in una situazione critica, è stato organizzato un matrimonio con migliaia di invitati, violando le restrizioni imposte dal governatore Cuomo.

Matrimonio segreto in sinagoga a Williamsburg

Non è bastata l’impennata di contagi nella Grande Mela, e la conseguente introduzione di misure più stringenti, a fermare un gruppo di ebrei ortodossi che ha voluto celebrare un matrimonio in grande stile. La cerimonia nuziale si è tenuta l’8 novembre nella sinagoga di Satmar, a Williamsburg.

I filmati dell’evento, diffusi dal New York post, mostrano un affollamento inverosimile nella sinagoga, che può ospitare fino a 7000 persone. Il matrimonio, organizzato in gran segreto, è quello di Yoel Teitelbaum, nipote del Rabbino di Satmar, Aaron Teitelman. La conferma arriva dal quotidiano Der Blatt, che ha spiegato: “A causa delle restrizioni governative i preparativi sono stati portati avanti in modo segreto e discreto, in modo da non attirare l’attenzione di estranei -si legge-.

Gli inviti sono stati fatti attraverso il passaparola senza comunicazioni per iscritto, né affissioni sui muri della sinagoga”.

L’ira del governatore Cuomo

Il matrimonio del nipote del Rabbino di Satmar è stato organizzato in gran segreto proprio perché lo stato di New York aveva ordinato la cancellazione della cerimonia nuziale di un altro nipote del rabbino, in cui erano attese 10mila persone. L’idea del matrimonio in gran segreto non è piaciuta al governatore Andrew Cuomo. “Se si scopre che poiché abbiamo fermato quel matrimonio, la reazione è stata ‘bene, faremo un matrimonio segreto’, sarebbe scioccante e totalmente ingannevole rispetto alle conversazioni che ho avuto con membri della comunità -continua Cuomo-. Se 7.000 persone hanno partecipato a un matrimonio, subiranno tutte le conseguenze dell’azione legale“.

Nata a Voghera, il 08/09/1996, è laureata in Comunicazione, Innovazione e Multimedialità (CIM) presso l’Università di Pavia. Collabora con Gilt Magazine e ha lavorato presso SkyTG24.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Alessandra Tropiano

Nata a Voghera, il 08/09/1996, è laureata in Comunicazione, Innovazione e Multimedialità (CIM) presso l’Università di Pavia. Collabora con Gilt Magazine e ha lavorato presso SkyTG24.

Leggi anche

Contents.media