×

Australia, forse l’obbligo di vaccino per chi viene dall’estero

Condividi su Facebook

Australia verso l'obbligo di vaccino per il Covid per chi arriva dall'estero. Ne ha parlato il ministro della Salute Greg Hunt durante un'intervista.

Australia, forse obbligo vaccino per arrivi dall'estero
Obbligo di vaccino in Australia, probabile misura del Governo.

Australia verso l’obbligo di vaccino per gli arrivi internazionali, con annessa certificazione, per salvaguardare dal Covid. Lo ha anticipato il ministro della Salute Greg Hunt durante un’intervista Tv, parlando anche di una quarantena obbligatoria di due settimane. La campagna per la profilassi vaccinale australiana sembra partirà dal prossimo marzo 2021, a partire da chi lavora nella Sanità e gli anziani.

Il Governo ha quindi giocato d’anticipo, acquistando uno stock da 10 milioni di dosi di vaccini Covid diversi.

Australia verso obbligo vaccino

“Ci aspettiamo che le persone che arriveranno in Australia, mentre il Covid-19 continua ad essere una malattia significativa nel mondo, siano vaccinati oppure vadano in isolamento”, ha detto Hunt, “Con i risultati promettenti delle sperimentazioni di vaccini, gli australiani potrebbero cominciare a ricevere dosi anche da marzo”.

Alan Joyce, CEO della Qantas, ha dichiarato che i viaggiatori internazionali in partenza dovranno essere vaccinati per volare con la compagnia di bandiera, probabilmente tali misure saranno adottate anche su scala globale. Sarà dunque un’app per smartphone a contenere il passaporto di vaccinazione, in formato digitale.

Covid: volare in Australia

Per i voli domestici, dei quali si occupa l’affiliata low cost Jetstar, le decisioni dipenderanno dalla percentuale di contagi nelle diverse zone dell’Australia, sempre secondo Joyce.

Intanto i confini continuano a rimanere chiusi per il resto del mondo, con divieto generale di accesso per i non residenti, il Governo ha inoltre sconsigliato ai cittadini di intraprendere qualsiasi viaggio all’estero. Finora, su una popolazione di 25 milioni, sono poco più di 27.800 i casi di Covid e 907 i morti da quando la pandemia si è diffusa.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine.

Leggi anche

Contents.media