×

Minnesota, uno scoiattolo si ubriaca mentre mangia pere fermentate

Condividi su Facebook

Il video dello scoiattolo ubriaco ha subito fatto il giro del web. Il povero roditore è visibilmente intontito e non riesce a stare in piedi.

scoiattolo-ubriaco
scoiattolo-ubriaco

È accaduto in Minnesota, un povero scoiattolo si è ubriacato dopo essersi cibato di un numero indefinito di pere fermentate. L’animale, filmato dalla proprietaria del giardino dove si era intrufolato il roditore, è apparso visibilmente rintontito, con seri problemi di equilibrio.

Scoiattolo ubriaco mentre mangia pere

Il pasto molto ghiotto a cui l’animale non ha saputo dire di no erano delle pere fermentate. Il processo le aveva rese alcoliche e Kathleen, autrice del video, aveva pensato di portarle in giardino per farle mangiare al suo maiale domestico. Per qualche minuto le pere erano rimaste incustodite sopra un tavolo e il simpatico scoiattolo ha subito pensato di andare ad abbuffarsi sulla frutta.

Gli effetti delle pere fermentate si sono subito viste sul corpo dell’animaletto che ha iniziato ad avere seri problemi di equilibrio.

La padrona di casa ha iniziato, dunque, a registrare il video della bizzarra scenetta ma, dopo aver constatato il malessere dello scoiattolo, ha deciso di sostituire le pere fermentate con un alimento più sano. Per smorzare la sbornia lo scoiattolo è stato “curato” con una razione di mais e semi. Il video ha fatto in poche ore il giro del web ed è diventato subito virale. “Tutti hanno bisogno di vedere questo scoiattolo ubriaco” – ha commentato un utente di Twitter.

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Maria Zanghì

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.

Leggi anche

Contents.media