×

Regno Unito come Italia: 3 livelli di rischio

Johnson ha scelto di seguire le orme dell'Italia, tornando alla decisione dei tre livelli diversi di allerta.

Regno Unito
Regno Unito

Il 2 dicembre si conclude il lockdown del Regno Unito. In seguito verrà adottata la stessa strategia dell’Italia, ovvero quella dei tre livelli di rischio. Ad annunciarlo il segretario alla Salute Matt Hancock, alla Camera dei Comuni. Boris Johnson ha deciso di seguire le orme del nostro Paese.

Regno Unito come Italia

Torniamo a un approccio regionale a livelli, limitando le misure più dure alle parti del Paese dove la prevalenza rimane troppo alta” ha spiegato Matt Hancock, segretario alla Salute. Ci saranno diversi casi in cui verranno prese delle restrizioni molto più dure rispetto a quelle in vigore nell’ultimo mese, a seconda del numero dei contagi. Il nuovo sistema di livelli di allerta dovrà essere ratificato da Westminster.

Sono già nate diverse polemiche per il fatto che alcuni centri urbani, come Londra e Liverpool, saranno nel livello 2, nonostante tutte le zone circostanti siano passate al livello 3. Boris Johnson, primo ministro, per contenere il nervosismo delle amministrazioni locali, ha promesso una revisione il prossimo 16 dicembre e nuovi contributi economici alle aree sotto i livelli 2 e 3. L’unica eccezione riguarderà i cinque giorni a cavallo del Natale, quando in tutte l’Inghilterra sarà permesso riunirsi nelle case, con un tetto massimo di tre nuclei familiari.

Circa 32 milioni di persone (57,6%) saranno soggette al livello 3, ovvero quello più rigido, che vieta gli incontri al chiuso e nella maggior parte degli spazi aperti per tutte le persone che arrivano da abitazioni diverse. In queste aree ci saranno limitazioni per la vendita di alcolici e i locali pubblici saranno chiusi, tranne che per l’asporto. Spostarsi fuori dalla propria area è sconsigliato, esclusi i casi di necessità. 23, 3 milioni di cittadini saranno al livello 2, quello intermedio, che vieta gli incontri al chiuso tra le persone che vivono in abitazioni diverse. All’esterno sono vietati assembramenti superiori a sei persone, mentre bar e pub possono restare aperti solo se servono pasti, mentre non possono servire alcolici. Il livello 1 è il più leggero e sarà applicato solo a 714mila cittadini, ovvero l’1% della popolazione residente nelle aree settentrionali della Scozia, nell’isola di Wight e nella provincia di Cornwall. Qui le restrizioni sono meno severe. La regola del sei sia all’interno che all’esterno, il telelavoro dove possibile e il divieto per i pub di servire al bancone.

Contents.media
Ultima ora