×

Covid, nuova variante nel Regno Unito: non interferirebbe col vaccino

Scoperta nel Regno Unito una variante del Sars-CoV-2 a rapida diffusione che ha già causato oltre mille contagi nella zona sudorientale del paese.

covid variante regno unito 768x483

Preoccupazione nel Regno Unito, dove è stata recentemente scoperta una nuova variante del coronavirus Sars-CoV-2 a rapida diffusione che ha già provocato oltre mille contagi nella zona sud est del paese. Secondo quanto spiegato dal ministro della Salute britannico Matt Hancock tuttavia, la mutazione non dovrebbe interferire con i vaccini attualmente in somministrazione in tutto il paese.

Il Regno Unito è infatti stato in primo paese al mondo ad avviare la campagna vaccinale contro il coronavirus.

Covid, nuova variante nel Regno Unito

Sempre secondo le parole del ministro Hancock la variante scoperta nel Regno Unito sembrerebbe essere simile a quelle già apparse in altri paesi del mondo. Il ministro ha comunque voluto rassicurare la popolazione affermando che: “È comunque improbabile che questa variante non risponda ai vaccini”. Nel frattempo a partire dalla giornata di mercoledì la città di Londra sarà sottoposta a forti restrizioni, tanto che molti parlano al momento di un vero e proprio lockdown.

Il commento dell’Oms

A seguito della notizia diffusa dal governo britannico è giunto anche il commento dell’Oms tramite il proprio capo delle operazioni di emergenza Mike Ryan, che ha dichiarato: “Ci è stata segnalata la presenza di una variante di Sars-Cov-2 in Gran Bretagna, la questione è comprenderne il significato in termini di contagiosità, ma anche di effetto su terapie e vaccini.

[…] Sono state segnalate molte varianti diverse di coronavirus, questa sembra prevalente in Gran Bretagna. Ora la questione è: è diffusa a livello internazionale? Rende il virus più serio? Interferisce con farmaci e vaccini? Al momento non abbiamo informazioni in questo senso.

Contents.media
Ultima ora