×

Belgio, finto Babbo Natale infetta ospizio

Condividi su Facebook

Babbo Natale infetta intero ospizio: è quanto accaduto in Belgio, dove l'emergenza covid non si placa.

finto babbo natale infetta ospizio
finto babbo natale infetta ospizio

Finto Babbo Natale infetta dipendenti e anziani di un ospizio: può sembrare surreale, ma è ciò che è accaduto in Belgio. All’interno di una struttura per anziani, infatti, sarebbe esploso un focolaio covid per colpa di un figurante risultato in seguito “super diffusore” del covid.

Oltre 70 il numero dei possibili contagi interni.

Babbo Natale infetta ospizio belga

Un Babbo Natale finto infetta un intero ospizio in Belgio. Purtroppo non si tratta di un incubo o di pura immaginazione, ma della realtà.

Un figurante vestito da Santa Claus, infatti, sarebbe risultato positivo al covid, ma nel mentre avrebbe contagiato decine di pazienti e membri del personale sanitario.

In seguito i tamponi hanno confermato il sospetto: all’interno della struttura al momento si trovano in isolamento 61 anziani e 14 operatori socio-sanitari entrati in contatto con il Babbo “super diffusore”.

Ricordiamo che in Belgio si registra il numero più alto di morti per milione di abitanti.

Attualmente i contagi locali si attestano sui 2mila giornalieri e non accennano a diminuire.

Babbo non è immune

Recentemente la responsabile dell’Oms Maria van Kerkhove aveva cercato di tranquillizzare tutti i bambini del mondo sulle condizioni di salute di Babbo Natale, dichirando che Santa Claus fosse immuen dal covid: “Comprendo la preoccupazione visto che è un anziano vi posso assicurare che è immune al virus“.

Sta bene, così come sua moglie, sono entrambi molto occupati”, aveva poi aggiunto con tono scherzoso per rasserenare il cuore dei bambini preoccupati, ma a questo punto il caso del super contagio avvenuto nell’ospizio in Belgio fa sorgere dubbi sull’immunità di Santa Claus.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora