×

Usa, ricchi pagherebbero fino a 25mila dollari per avere prima il vaccino

Condividi su Facebook

"Riceviamo telefonate ogni giorno da parte di chi ci offre decine di migliaia di dollari per potersi vaccinare prima", racconta un medico americano.

Usa vaccino anti-Covid ricchi
Usa vaccino anti-Covid ricchi

È una corsa contro il tempo quella che sta portando il mondo intero verso le vaccinazioni di massa necessarie a contenere l’emergenza coronavirus, i contagi e la pandemia. Mentre negli Usa la Fda è la prima agenzia ad aver approvato il vaccino anti-Covid di Moderna, alcuni medici hanno raccontato di aver ricevuto molte chiamate da parte di cittadini ricchi disposti a pagare ingenti somme di denaro pur di essere sottoposti in anticipo al vaccino.

Usa, vaccino anti-Covid

L’emergenza Covid-19 resta allarmante nel mondo e la paura è tanta: così alcuni magnati statunitensi pare siano disposti a pagare decine di migliaia di dollari pur di essere tra i primi cittadini a vaccinarsi, volendo persino la priorità sulle categorie a rischio.

Infatti, sono gli anziani, i medici e gli infermieri i primi a cui sarà effettuato il vaccino anti-Covid.

Eppure c’è chi con i soldi pensa di soddisfare qualsiasi desiderio e accaparrarsi ogni priorità possibile, persino quella sul vaccino. Negli Usa l’assistenza sanitaria non è un diritto indistintamente riconosciuto a tutti i cittadini, ma è legata al pagamento di una polizza assicurativa.

Tuttavia, ai tempi del coronavirus, la priorità dovrebbe andare ai soggetti più esposti e fragili, come anziani e operatori sanitari.

Il Los Angeles Time ha riportato le testimonianze di alcuni medici. “Riceviamo centinaia di telefonate ogni giorno da parte di uomini e donne che offrono decine di migliaia di dollari per potersi vaccinare in anticipo“, racconta il dottor Ehsan Ali, direttore del Concierge Doctor di Beverly Hills. Il professor Ali è molto rinomato e conosciuto: nella lista dei suoi clienti rientrano anche Justin Bieber e Ariana Grande.

Il dottor Jeff Toll, dirigente al Cedars-Sinai Medical Center, ha riportato la domanda di un suo paziente: “Se donassi 25mila a Cedars, questo mi aiuterebbe a scavalcare la fila?“.

Di fronte a simili proposte il dottor Abe Malkin non ci sta e commenta: “Siamo governati dal giuramento di Ippocrate. Abbiamo la responsabilità di fornire assistenza alle persone che ne hanno più bisogno. “Ma allo stesso tempo, ci saranno ovviamente delle aree grigie in base alle esigenze dei singoli pazienti”. Così ha aggiunto il professor Malkin, fondatore di Concierge MD LA, un servizio medico domiciliare che prevede un pagamento di 750 dollari al mese.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media