×

Vaccine Day, prime somministrazioni in Europa: tra questi il premier ceco

Da un'anziana tedesca di 101 anni al premier della Repubblica Ceca Babis, ecco le prime persone a cui è stato somministrato il vaccino in Europa.

vaccine day europa 768x477

Non solo in Italia ma anche nel resto d’Europa oggi è iniziato il Vaccine Day, con le prime somministrazioni simboliche che sono tuttavia partite già nella giornata del 26 dicembre. Nel nostro Paese le prime vaccinazioni sono state effettuate poco dopo le 7 del mattino presso l’Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma, somministrate all’infermiera Claudia Alivernini, alla ricercatrice Maria Rosaria Capobianchi e all’operatore sociosanitario Omar Altobelli.

Vaccine Day, le prime somministrazioni in Europa

Tra gli stati aprifila nel giorno di Santo Stefano c’è stata la Germania, la cui prima vaccinazione è stata fatta su un’anziana donna di 101 anni residente in una casa di riposo nel lander della Sassonia Anhalt. La signora Edith Kwoizalla è stata vaccinata assieme a tutto il personale della struttura, che in merito all’inizio della campagna vaccinale ha poi aggiunto: “Ogni giorno che aspettiamo è un giorno di troppo”.

Priorità agli anziani anche in Repubblica Ceca, dove la 95enne Emilie Repikova è stata vaccinata stamattina assieme al primo ministro Andrej Babis. Nelle vicine Slovacchia e Ungheria le somministrazioni sono invece iniziate il 26 dicembre, vaccinando rispettivamente per primi l’esperto di malattie infettive Vladimir Krcmery e gli operatori sanitari degli ospedali di Budapest.

In Spagna la prima vaccinata è stata una 96enne residente in una casa di riposo di Guadalajara, seguita da un’operatrice sanitaria della struttura, mentre in Austria è toccato a un pensionato di 84 anni, che ha affermato: “Voglio rivedere i miei figli, nipoti e pronipoti senza preoccupazione”.

L’infermiera ateniese Efstathia Kampisiouli è invece la prima vaccinata in Grecia, dove nel pomeriggio del 27 dicembre il vaccino sarà somministrato anche alla presidente della Repubblica Katerina Sakellaropoulou, al premier Kyriakos Mitsotakis e al capo infettivologo della Sanità Sotiris Tsiodras.

Contents.media
Ultima ora