×

Coronavirus, in Spagna ci sarà il registro dei non vaccinati: il motivo

Il registro dei non vaccinati sarà anche condiviso con altri partner europei.

registro non vaccinati

In Spagna, come nel resto dei Paesi del mondo, il vaccino contro il Coronavirus sarà gratuito ma non obbligatorio. Il Governo, tuttavia, inserirà tutti coloro che non si sottoporranno alla cura in uno specifico registro. Esso non sarà pubblico, ma potrà essere condiviso con altri partner europei.

L’annuncio è arrivato tramite il Ministro della Salute spagnolo Salvador Illa.

Il registro dei non vaccinati

La Spagna intende avere dei dati specifici e precisi in merito alla somministrazione del vaccino contro il Coronavirus sulla popolazione. È per questa ragione che, come annunciato dal Ministro della Salute Salvador Illa in un’intervista televisiva a La Sexta, verrà stilato un registro dei non vaccinati.

Le generalità di “quelle persone a cui è stata offerta la possibilità di sottoporsi alla cura ma che semplicemente hanno rifiutato”, dunque, verranno inserite al suo interno.

È bene tuttavia precisare che il Governo spagnolo ha assicurato che esso sarà compilato nel pieno rispetto della privacy: “Non è un documento da rendere pubblico e tutto sarà fatto con il massimo rispetto per la protezione dei dati“. La rilevazione, tuttavia, potrà essere condivisa con determinati partner europei, come avviene per altri trattamenti.

Contents.media
Ultima ora