×

Covid, studio cinese: “A Wuhan 500mila contagi, non 50mila”

Uno studio cinese ha calcolato che i contagi da attribuire al Covid a Wuhan non corrispondono ai 50mila dichiarati dalla Cina ma sono oltre 500mila.

coronavirus-wuhan-studio-harvard
Coronavirus, uno studio di Harvard: "A Wuhan ospedali intasati da ottobre"

Uno studio scientifico elaborato dal Chinese Center for Disease Control and Prevention ha rivelato che i contagi dovuti all’epidemia causata dal coronavirus riscontrati a Wuhan sono stati circa dieci volte superiori rispetto ai 50mila casi ufficialmente dichiarati.

Covid, studio cinese sui contagi a Wuhan

Il Chinese Center for Disease Control and Prevention ha dimostrato che i casi di positività al Covid potrebbero aver raggiunto una cifra pari a circa 500mila contagi nella sola città di Wuhan. La ricerca cinese, diramata dalla Cnn, è stata effettuata su un campione di popolazione costituito da 34.000 abitanti originari di Wuhan.

L’indagine, sviluppata dal Chinese Center for Disease Control and Prevention circa un mese dopo il contenimento della prima ondata epidemiologica da Covid-19, è stata condotta analizzando la quantità di anticorpi presenti nell’organismo di ciascun soggetto.

In questo modo, è stata verificata un’incidenza relativa all’esistenza degli anticorpi pari a circa il 4,43%. Un’altra analisi condotta successivamente su campioni composti da cittadini provenienti da altre città della regione di Hubei come Shangai e Pechino o le province di Sichuan, Guangdong, Liaoning e Jiangsu ha evidenziato una percentuale di anticorpi pari allo 0,44%.

I dati ottenuti dall’equipe di scienziati che hanno partecipato al progetto sono stati, pertanto, messi in relazione con la popolazione di oltre 11 milioni di persone registrata nella sola a Wuhan.

A questo punto, è risultato evidente che i casi da attribuire al virus Sars-Cov-2 siano nettamente superiori ai 50.354 ufficialmente dichiarati dal governo cinese.

L’ufficialità dei dati emersi dalla ricerca

Lo studio è stato commentato dai ricercatori alla Cnn: all’emittente statunitense, infatti, hanno spiegato che l’obiettivo dell’indagine consisteva nello stabilire in modo preciso la reale portata dell’infezione originatasi a Wuhan, considerata l’epicentro della pandemia. Tale stima è stata ottenuta tramite l’analisi degli anticorpi contro il Covid-19 cercati in campioni di sangue prelevati da coloro che hanno partecipato alla ricerca. I dati ottenuti, aggiungono gli esperti, devono essere considerati al pari di statistiche definitive rispetto al numero di soggetti che sono stati esposti al Sars-Cov-2 in una specifica area del paese.

Contents.media
Ultima ora