×

Vaccino, l’allarme di BioNTech: “Da soli non ce la facciamo”

Il capo di BioNTech Ugur Sahin ha lanciato un allarme dichiarando che servono con urgenza altri vaccini.

covid BioNTech vaccini
covid BioNTech vaccini

“La situazione non è buona. Si è creato un gap perché non sono stati approvati altri vaccini e noi dobbiamo coprire il buco con i nostri”. A parlare è Ugur Sahin capo di BioNTech nel corso di un’intervista rilasciata alla rivista tedesca Spiegel.

Contestualmente Sahin ha annunciato che a breve potrebbe diventare operativo un nuovo impianto produttivo nella cittadina tedesca di Marburg. Nel frattempo Jens Spahn, ministro della salute tedesco ha chiesto all’Agenzia Europea del Farmaco affinché si riducano i tempi per l’approvazione del Vaccino Oxford e AstraZeneca.

Covid, allarme BioNTech sui vaccini

È passata quasi una settimana dalla distribuzione del vaccino in tutta Europa, eppure si sarebbe già creata la prima vera criticità.

Il capo di BioNTech nel corso del settimanale tedesco Spiegel ha evidenziato come si stia creando un vero e proprio gap in quanto, il vaccino Pfizer sarebbe l’unico finora approvato. Proprio per questo il Ministro della Salute tedesco Jens Spahn avrebbe spinto Ema affinché il vaccino di AstraZeneca e quello di Oxford vengano approvati quanto prima. Eppure i tempi specie per AstraZeneca non sarebbero ancora definiti.

Nell’esclusiva rilasciata a Spiegel ha annunciato anche un’importante novità.

A breve potrebbe essere avviato un nuovo impianto a Marburg in Germania che avrà l’ambizioso obiettivo di produrre altre 250 milioni di dosi entro la prima metà del 2021. Nonostante ciò molti aspetti sarebbero ancora da definire. “Entro la fine di gennaio dovremmo avere chiarezza su cosa e quanto ancora possiamo produrre”.

Contents.media
Ultima ora