×

Vaccino Moderna, ok dell’Ema e della Commissione alla somministrazione

Sia l'Ema che la Commissione Europea hanno approvato il vaccino di Moderna: dopo quello della Pfizer, è il secondo che verrà somministrato nell'Ue.

al via negli usa la campagna vaccinale di Moderna

L’Agenzia Europea del Farmaco (Ema) ha autorizzato l’utilizzo del vaccino anti Covid sviluppato da Moderna. Si tratta del secondo antidoto approvato dopo il via libera alla somministrazione di quello prodotto dalla Pfizer, già iniettato in centinaia di migliaia di cittadini europei.

Nel pomeriggio del 6 gennaio è arrivato l’ok al vaccino anche da parte della Commissione Europea.

Ema approva vaccino Moderna

Come il concorrente già autorizzato, anche questo è un siero a base di Rna il cui sviluppo ha coinvolto due distinti gruppi di ricerca. Uno pubblico a guida di Kizzmekia Corbett per individuare, sotto il profilo molecolare, il target a cui rivolgere l’antidoto. Uno invece privato, presso la start-up biotecnologica Moderna guidato da Melissa Moore che ha permesso di mettere a punto gli algoritmi necessari per disegnare con precisione la molecola di Rna cuore del vaccino.

Il direttore esecutivo dell’Ema ha affermato che “questa seconda raccomandazione positiva del vaccino, a poco meno di un anno da quando l’Oms ha dichiarato la pandemia, è una testimonianza degli sforzi e dell’impegno di tutti i soggetti coinvolti“. Come per tutti i medicinali, ha aggiunto, i tecnici monitoreranno da vicino i dati sulla sicurezza e l’efficacia. Osservati i risultati positivi delle tre fasi di sperimentazione, la Commissione Europea si è così espressa: “Il vaccino Moderna è sicuro ed efficace.

Come prossimo passo garantiremo l’autorizzazione alla commercializzazione nell’Ue“.

Prime dosi in Italia dalla prossima settimana

Dalla prossima settimana si prevede l’arrivo in Italia delle prime dosi del vaccino Moderna. Nel corso dei prossimi tre mesi, giungeranno nel Paese 1 milione e 300mila dosi, con cadenza settimanale. Si prevedono 100mila dosi a gennaio, 600mila a febbraio e 600mila a marzo.

Speranza: “Passo avanti importante”

Il Ministro della Salute Speranza ha definito l’approvazione un altro importante passo nella lotta contro il virus, che continua comunque a rimanere dura. Intanto la Commissione Tecnico Scientifica dell’Aifa ha fatto sapere che il 7 gennaio si riunirà per esaminare il dossier sull’autorizzazione all’immissione in commercio in Italia e definire le modalità di utilizzo nel Servizio sanitario nazionale.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Roberto Speranza (@robertosperanza79)

Ok anche dalla Commissione Europea

Poco dopo il via libera dell’Ema anche la Commissione Europea ha dato l’ok al vaccino di Moderna. La decisione è stata annunciata dalla presidente della Commissione Ursula Von Der Leyen, che ha twittato: “Stiamo fornendo vaccini contro il Covid-10 sicuri ed efficaci per gli europei. Abbiamo autorizzato il vaccino Moderna. Si tratta del secondo vaccino approvato nell’UE. L’Europa si è assicurata finora 2 miliardi di dosi di potenziali vaccini, più che sufficienti per proteggere tutti noi”.

Contents.media
Ultima ora