×

Renzi e Obama, secondo una bufala pro-Trump hanno truccato le elezioni

Condividi su Facebook

Renzi e Obama sarebbero complici di un'operazione di hackeraggio. Utilizzando un satellite militare italiano, sarebbero stati aggiunti voti a Biden.

renzi obama bufala trump

È chiaro ormai che i social media stanno sempre di più diventando un terreno fertile per la diffusione di fake news e complotti. Un fenomeno che è diventato ancora più ampio proprio con l’arrivo della pandemia da Covid-19. Una delle più recenti tesi complottiste legherebbe gli Stati Uniti ad uno degli esponenti della politica nostrana.

Renzi e Obama: l’accordo per boicottare Trump?

La nuova teoria avrebbe come protagonista Matteo Renzi, ex Presidente del Consiglio e attuale leader di Italia Viva. Il politico sarebbe uno dei complici di ipotetici brogli alle elezioni americane dello scorso 3 novembre.

Egli avrebbe agito in accordo con l’ex presidente statunitense Barack Obama e il filantropo George Soros. Il loro piano sarebbe consistito nell’hackeraggio dei dati elettorali, utilizzando satelliti militari italiani.

Grazie a quest’azione avrebbero aggiunto milioni di voti al candidato democratico Joe Biden, garantendogli la vittoria. L’Italia sarebbe stata scelta per tale operazione dopo lo smascheramento di “un sistema di hackeraggio” a Francoforte (Germania).

La vicenda coinvolgerebbe anche il generale Claudio Graziano, il presidente del Comitato militare dell’Unione europea e Leonardo, azienda responsabile di un satellite militare. Inoltre, viene riportato che si sarebbe visto un membro del dipartimento di Stato americano presso l’ambasciata statunitense a Roma.

Il fatto sarebbe avvenuto esattamente nella notte tra il 3 e il 4 novembre.

Questa tesi complottista è ampiamente circolata sui social nella notte tra il 6 e 7 gennaio 2021, tra gruppi dell’ultradestra italiana e statunitense. Ciò è accaduto proprio in contemporanea all’assalto a Capitol Hill da parte dei sostenitori del presidente americano uscente Donald Trump. Il fermento è stato tale che l’hashtag #ItalyDidIt è entrato in tendenza.

A mettere in giro questa bufala è stato l’account twitter BlueSkyReport. Si tratta di un user statunitense. E’ attivo sul social da ottobre e conta più di 46 mila followers.

Così ha twittato nella serata di martedì 5 dicembre: “Tutte le strade portano a Roma. L’Italia ha interferito con le elezioni americane. Diamo prima un’occhiata ai possibili giocatori coinvolti. Obama e l’ex premier dell’Italia Renzi”.

Al tweet ha poi aggiunto una foto di Obama e Renzi assieme in occasione di un meeting istituzionale. I due sono ritratti mentre sorridono e si abbracciano. BlueSkyReport non ha, però, presentato alcuna prova a riguardo.

Il quotidiano Repubblica ha spiegato da dove è nato tutto ciò. Le dichiarazioni dell’account twitter americano si rifarebbero ad alcune teorie di Bradley Johnson. Johnson è un commentatore tv del canale Oann. Secondo quello che lui stesso afferma, avrebbe un passato come agente della CIA.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media