×

Oms: “Nonostante la vaccinazione, niente immunità di gregge nel 2021”

Lo ha fatto sapere l’organizzazione mondiale della sanità. Nonostante l’avvio delle vaccinazioni nel 2021 non si raggiungerà l’immunità di gregge.

Oms niente immunità di gregge 2021
Oms niente immunità di gregge 2021

Nonostante l’avvio della campagna vaccinale nel 2021 non raggiungeremo l’immunità di gregge. Lo ha fatto sapere l’organizzazione mondiale della sanità. Il direttore Tedros Adhanom Ghebreyesus ha lanciato un monito alla popolazione chiedendo che ci sia da parte di medici. operatori sanitari e soggetti ad alto rischio di contagio vengano vaccinati sollecitamente entro i prossimi 100 giorni.

Un grande impegno dunque che gli è stato sollecitato tra l’altro dalla dottoressa Soumya Swaminathan che gli ha chiesto che venga mantenuto il distanziamento sociale.

Il presidente della rete di allerta e risposta alle epidemie presso l’Oms Dale Fisher a Reuters ha messo in evidenza come non sarà facile tornare alla normalità e comunque non ci torneremo molto presto. “Non torneremo alla normalità rapidamente...sappiamo che dobbiamo ottenere l’immunità di gregge, ma sarà necessario raggiungerla nella maggior parte dei Paesi”.

Oms, niente immunità di gregge nel 2021

Non raggiungeremo l’immunità di gregge tanto presto e comunque questo non accadrà nel 2021. Lo ha reso noto a Reuters Dale Fisher che ricopre il ruolo di presidente della rete di allerta e risposta alle epidemie presso l’Oms. Stando infatti a quanto dichiarato da Fisher al fine di raggiungere questo importante obiettivo sarà necessario che più Paesi possibili si mettano in cammino per combattere il Coronavirus.

“Dobbiamo ottenere l’immunità di gregge”, ma sarà necessario raggiungerla “nella maggior parte dei Paesi”, prima di uscire dalla situazione di pericolo. Questo non accadrà nel 2021”.

Anche il direttore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha posto l’accento su questa necessità di fare uno sforzo che “sia comune”, vaccinando quanti più infermieri, operatori sanitari e medici i prossimi mesi Tedros Adhanom Ghebreyesus ha inoltre precisato che sarà necessario “Un impegno collettivo per far sì che entro i prossimi 100 giorni le vaccinazioni per gli operatori sanitari ed i soggetti ad alto rischio siano in corso in tutti i paesi”.

Contents.media
Ultima ora