×

Covid Cina, città in lockdown: “Senza cibo né medicine”

Cina, ancora in lockdown la città di Tonghua. Dai cittadini arriva la denuncia: "Non abbiamo più scorte di cibo e medicinali"

Cina covid scuole chiuse

La battaglia contro il coronavirus è ancora da combattere in ogni angolo del pianeta, e proprio dove tutto era iniziato la strada per liberarsi dal virus è ancora in salita. In Cina la città di Tonghua è tornata in lockdown e dai cittadini arriva la denuncia: “Siamo senza cibo né medicine”.

Covid Cina, lockdown a Tonghua

In Cina, dove più di un anno fa la lotta al coronavirus è cominciata, la guerra non è ancora stata vinta. Con numeri decisamente inferiori rispetto a un anno fa, quando è scattato il primo lockdown del mondo a Wuhan, il virus attacca ancora i cittadini. La città di Tonghua, infatti, è stata messa in lockdown da una settimana, a causa dell’aumento di casi di Covid-19.

I cittadini, come riporta il Guardian, hanno denunciato sui social media di trovarsi in una situazione preoccupante. Mancano cibo e medicinali. Sui social si susseguono lamentele: c’è chi dice di avere “scorte solo per i prossimi due, tre giorni” e chi non può accedere ai servizi sanitari. Un cittadino si lamenta di “non poter essere ricoverato per la chemioterapia“; una donna, “incinta di sette mesi” non ha potuto eseguire gli esami di controllo.

Covid, la denuncia dei cittadini

Intanto il lockdown a Tonghua prosegue, con il malcontento dei cittadini. Nelle ultime 24 ore, nella città che conta oltre 2 milioni di abitanti, sono stati 246 i casi positivi registrati, 50 dei quali asintomatici. Jiang Haiyan, la vice sindaco di Tonghua, ha rassicurato i cittadini, promettendo di fare del suo meglio per distribuire i beni di prima necessità alla popolazione. In attesa di sapere quando il lockdown, nella città di Tonghua, terminerà.

Contents.media
Ultima ora