×

Israele, vaccino ai ragazzi tra i 16 e i 18 anni per aprire le scuole

Israele: vaccino ai ragazzi tra i 16 e i 18 anni per permettere la riapertura delle scuole.

Israele vaccino ragazzi scuole

Israele, il primo Paese al mondo per quanto riguarda il numero di somministrazione del vaccino covid, ha inserito dal 24 gennaio anche i ragazzi tra i 16 e i 18 anni nel suo piano di vaccinazioni. La decisione mira a riaprire quanto prima le scuole e permettere agli studenti di prendere parte agli esami di fine anno in presenza.

Una misura che fa seguito all’indiscrezione secondo la quale il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, sarebbe riuscito ad assicurarsi la quantità di dosi necessarie a vaccinare due terzi della popolazione entro la fine di marzo. Seconda quanto riferito dal Corriere della Sera, lo stesso presidente israeliano avrebbe contatto di persona l’amministratore delegato di Pfizer, Albert Bourla, e avrebbe espresso la sua volontà di pagare delle tariffe molto più alte rispetto am Stati Uniti e Europa per l’approvvigionamento delle dosi.

Israele, vaccino ai ragazzi delle scuole

Alla sfida sanitaria, Israele affronta in questi giorni il suo terzo lockdown dall’inizio dell’emergenza, Netanyahu fa corrispondere anche una battaglia politica che mira alla conferma del suo ruolo a seguito delle elezioni per il rinnovo del Parlamento previste proprio per marzo 2021. Una corsa contro il tempo che per il momento sembra dare ragione al primo ministro che ha inoltre deciso di isolare il proprio paese chiudendo l’aeroporto di Tel Aviv fino al 31 gennaio.

Siamo più avanti di ogni altro Paese del mondo, nessuno ha fatto quello che stiamo facendo”, avrebbe detto il presidente israeliano nel corso dell’ultima riunione di gabinetto al termine della quale è stato ufficializzato lo stop al traffico aereo. Nelle nuove misure per dare l’ultimo e si spera definitivo arresto al coronavirus, il governo di Israele ha anche deciso di aumentare le multe per tutti coloro che non rispetteranno le misure anti covid.

Contents.media
Ultima ora