×

L’abbraccio tra un infermiere e un paziente Covid con sindrome di Down

Un infermiere e un paziente Covid con sindrome di Down stretti in un abbraccio: l'immagine che sta facendo commuovere la rete.

Infermiere paziente covid abbraccio

Sta facendo commuovere il web lo scatto che ritrae l’abbraccio tra un infermiere e un paziente Covid con sindrome di Down. Ricoverato dopo aver contratto l’infezione e registrato un valore molto basso di saturazione, è riuscito ad indossare la maschera respiratoria grazie all’operatore.

Abbraccio tra infermiere e paziente Covid

L’immagine è stata scattata da una paziente anch’ella ricoverata nel Centro de Apoio Geriátrico a Caapiranga, nello stato di Amazona in Brasile. Emerson Junior, ragazzo di 30 anni affetto da sindrome di Down, era giunto nell’ospedale dopo essere risultato positivo al virus e aver mostrato difficoltà respiratorie.

A causa della forte ansia di cui soffre, aveva però rifiutato di indossare la maschera per la somministrazione di ossigeno.

Così un infermiere, per aiutarlo a superare la paura, l’ha stretto a sé in un abbraccio calmandolo e convincendolo ad utilizzala. “Si sentiva tranquillo e grazie a Ray è riuscito a tornare a respirare normalmente“, ha affermato l’autrice dello scatto aggiungendo che “ho sentito che Dio era lì e ha usato l’infermiere per calmare Emerson“.

Pur consapevole del rischio che avrebbe corso di rimanere contagiato, l’infermiere ha raccontato che, trattandosi di un paziente speciale con bisogno di affetto, ha sentito il bisogno di abbracciarlo.

L’assistenza infermieristica, ha spiegato, è l’arte della cura, l’impegno per la vita e la responsabilità con il paziente e con la salute. Ora Emerson si trova ancora ricoverato in gravi condizioni tanto che i medici hanno deciso di trasferirlo nel reparto di terapia intensiva del vicino comune di Manacapuru.

Contents.media
Ultima ora