×

Covid, morta influencer 23enne: derideva chi indossa la mascherina

L’influencer brasiliana era stata ricoverata per Covid dopo aver partecipato a una festa, durante la quale ha deriso chi indossava la mascherina.

Influencer

Si è conclusa in tragedia la vicenda che vede protagonista Ygona Moura. L’influencer brasiliana, che a metà gennaio era stata ricoverata per Covid dopo aver partecipato a una festa durante la quale invitava a creare assembramenti, è morta a soli 23 anni per le conseguenze dell’infezione.

Nelle stesse ore anche il 46enne inglese Gary Matthews ha perso la vita dopo essersi rifiutato di indossare i dispositivi di protezione individuale e dopo aver dichiarato che la pandemia da coronavirus non è altro che una bufala.

Covid, influencer negazionista morta a 23 anni

L’influencer era finita al centro delle polemiche per la sua scelta di recarsi a una festa, organizzata nei primi giorni di gennaio, violando le norme che vietano la creazione di assembramenti e rendendo oggetto di scherno i presenti che indossavano la mascherina per evitare la circolazione del coronavirus.

Pochi giorni dopo la sgradevole vicenda, inoltre, l’influencer ha manifestato i primi sintomi da contagio indotti dal SARS-CoV-2 ed è stata pertanto condotta presso un ospedale di Glória, nell’area meridionale di Rio de Janeiro.

La notizia ufficiale del ricovero è stata diramata dall’ufficio stampa di Ygona Moura ed è stato anche dichiarato che la donna è giunta presso la struttura ospedaliera di Glória in preda a difficoltà respiratorie e tosse insistente. Il personale medico e infermieristico, quindi, ha immediatamente classificato l’influencer come un caso sospetto di Covid-19.

Il video durante il ricovero in ospedale

Dopo il ricovero nel nosocomio di Glória, Ygona aveva girato e pubblicato sui social un video in cui racconta la propria esperienza col virus: «Sono in cattive condizioni, gente! Mi manca il respiro, mi sento davvero male. Vi chiedo di pregare molto per me. Dal nulla, ho iniziato a stare molto male. Ecco! Grazie a chi è con me. Dall’arrivo in ospedale, in ogni momento, sono rimasta con la mascherina, uso il gel alcolico e mantengo quanta più distanza possibile.

Al momento, sono in osservazione: il mio caso è grave e chiedo l’attenzione di tutti. Per ora, non è stata necessario l’intubazione ma i miei polmoni sono ridotti male».

I primi sintomi del Covid-19 sono stati manifestati da Ygona Moura pochi giorni dopo la sua partecipazione alla festa tenuta a inizio di gennaio. L’evento era stato commentato dall’influencer, estremamente sprezzante nei confronti della pandemia in atto, con le seguenti entusiastiche parole: «Ragazzi, che notte è stata? Serata di assembramento di successo. Quella festa è stata incredibile, me ne sono andata quasi alle otto del mattino. Oggi sono alla ricerca di un’altra festa, voglio tornare insieme alla gente. Muoio dalla voglia di stare insieme».

Contents.media
Ultima ora