×

Bimbo di 2 anni immerso in acqua bollente: ucciso dalla matrigna

Punizione da brividi per un bimbo che aveva fatto i capricci: la matrigna lo ha ucciso.

bimbo ucciso matrigna

Un bambino è morto in Giordania in modo raccapricciante. La matrigna, infatti, per punizione lo ha infilato in una vasca piena di acqua bollente. Il piccolo, di soli due anni, non è sopravvissuto alle gravi ustioni su tutto il corpo. Inutile la corsa in ospedale e le cure degli operatori sanitari.

La morte del bimbo

L’unica colpa del bimbo ucciso dalla matrigna è stata quella di avere fatto i capricci. La donna ha così deciso di punirlo in modo terrificante, ovvero immergendolo in acqua bollente. Soltanto quando le urla erano diventate insostenibili lo ha tirato fuori e portato in ospedale. Inizialmente ha spiegato che si era trattato di un incidente, ma poco dopo è venuta alla luce la verità. Il piccolo è morto dopo due settimane di atroci sofferenze a causa delle ustioni

La condanna

La matrigna, a due anni dall’accaduto, è stata condannata in via definitiva a 20 anni di carcere per omicidio. Non sarebbe stata inoltre la prima volta che la donna perpetrava delle violenze nei confronti dei bambini che vivevano con lei. In altri casi li aveva anche picchiati.

Contents.media
Ultima ora